Bastia: furto con 'caciara' in negozio bastiolo, rumeno in manette

Auto carabinieri generica 1' di lettura 15/06/2012 - Una tecnica ormai collaudata quella del blitz nei negozi con tanto di “caciara” per distrarre i commercianti e permettere a qualche manolesta di rubare indumenti. È successo nei giorni scorsi in un negozio di Bastia Umbra, ma il ladro, stavolta, è finito in manette.

Con precedenti specifici alle spalle, l’uomo, un 32enne di origine rumena, si è introdotto insieme a un gruppo di connazionali in un esercizio commerciale della città e, mentre i complici hanno fatto chiasso tentando di distrarre i titolari, ha staccato la placca antitaccheggio ad alcuni indumenti, per poi nasconderli in borsa e scappare.

Allertati dal proprietario, i carabinieri si sono recati rapidamente sul luogo e, dopo aver acquisito la minuziosa descrizione del taccheggiatore, hanno dato il via alle ricerche e rintracciato in breve tempo il malvivente mentre tentava la fuga.
Recuperata la refurtiva, l’uomo è finito in manette per furto aggravato ma subito scarcerato dopo il processo per direttissima. Nei suoi confronti è stata decisa l’applicazione del foglio di via che gli vieterà il ritorno a Bastia Umbra per tre anni.






Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2012 alle 16:48 sul giornale del 16 giugno 2012 - 757 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, furto, Raffaele Aristei, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ArF