La città piange Pietro Profumi. Fu sindaco di Assisi negli anni Ottanta

Lutto 1' di lettura 18/06/2012 - Il Sindaco della Città di Assisi Claudio Ricci, con il sostegno e la condivisione della Giunta, del Consiglio Comunale e dell’Amministrazione Comunale tutta, nonché interprete dei sentimenti della cittadinanza, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Pietro Profumi, già Sindaco della Città di Assisi.

Pietro Profumi, nato ad Assisi il 2 febbraio del 1947, si è formato nell’Azione Cattolica e nelle Acli, ricoprendo incarichi a livello provinciale e regionale. Ha frequentato l’Istituto Magistrale “R. Bonghi” e ha vinto il concorso per insegnanti alla scuola elementare. Al contempo, si è iscritto alla Facoltà di Pedagogia dell’Università degli Studi di Perugia, seguendo i corsi di Aldo Capitini, teorico della non violenza, e Cornelio Fabbro, sacerdote e filosofo dell’esistenzialismo contemporaneo.

Coniugato e con tre figli, è stato eletto giovanissimo in Consiglio Comunale e ha ricoperto più volte l’incarico di Assessore con responsabilità nei vari settori dell’attività amministrativa.

E’ stato Sindaco della Città di Assisi dal 1985 al 1988, vivendo da protagonista l’Incontro di Preghiera convocato ad Assisi da Papa Giovanni Paolo II e il convegno in occasione del XXV Anniversario del W.W.F., che ha visto la partecipazione del Presidente della Repubblica Italiana e il Principe Consorte Filippo di Edinburgo. Si ricorda, inoltre, l’incontro fra gli ambasciatori degli Stati Uniti e ex Urss, che segnò l’inizio del grande disgelo dei rapporti istituzionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2012 alle 12:30 sul giornale del 19 giugno 2012 - 1391 letture

In questo articolo si parla di attualità, morte, assisi, lutto, comune di assisi, pietro profumi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/AvU