L'ensemble Anonima Frottolisti approda in Croazia e Bosnia Erzegovina

Anonima Frottolisti in Istria 5' di lettura 02/07/2012 - Nuova trasferta estera per l’ensemble “Anonima Frottolisti” di Assisi, che in questi giorni visiterà Croazia e Bosnia Erzegovina per una breve tournée per presentare il suo nuovo programma di musica sacra. Il progetto, “Quadrangulae”, si pone come viaggio attraverso la musica liturgica e paraliturgica in Europa alla fine del Medioevo.

Nei due Paesi dell’ex Jugoslavia l’ensemble partecipa in particolare a due eventi. Il primo è il Dvigrad Festival, che si è svolto ieri, domenica 1 luglio, a Bale in Istria croata; il secondo è il Vhrbosna Festival, che si svolge oggi, lunedì 2 luglio, a Tuzla in Bosnia Erzegovina.


Il progetto

“Quadrangulae” racconta un viaggio, un viaggio scandito dai momenti liturgici e paraliturgici della tradizione cristiana europea. Una florilegio di brani e codici che si sviluppano attraverso l’ideale dell’esplorazione tra il Nord e il Sud dell’Europa medievale, le influenze musicali e le innovazioni rituali dal XIII al XV secolo: un viaggio che non ha un’ inizio e non possiede una fine, un continuo mutamento dello stesso sentimento. L’idea dell’ensemble Anonima Frottolisti muove dall’immagine di un ipotetico pellegrino, un moderno esploratore, che, viaggiando verso Roma, attraversa regioni e città, arricchendosi dell’ascolto di musiche liturgiche e paraliturgiche antiche ed al contempo contemporanee. Arcaici inni gregoriani e “rivoluzionari” canti delle confraternite cittadine, da Brugges a Siena, da Aosta a Dubrovnik, da Zagabria a Cividale del Friuli, da Parigi a Montecassino, per raggiungere Roma: dall’utilizzo del latino all’avvento del volgare. Un’epoca che, in tale contesto, si propone ancora una volta animata dalle innovazioni, musicali nel nostro caso, culturali in senso più ampio.
Polifonie e monodie si alternano cronologicamente verso una nuova forma del fare musica, “in nova fert animus mutata dicere formas”, partendo dalle caratteristiche monodiche e liturgiche del gregoriano per approdare ai racconti in lingua volgare rappresentati dalle laudi fino a raggiungere la ricchezza delle polifonie quattrocentesche.

Alcuni dei Codici e stampe musicali utilizzati nel programma:

- Manoscritto di Reims, “Cantorino di Assisi”, Biblioteca del Sacro Convento di Assisi.(Francia – Italia)
- Codice di Cividale del Friuli. (Italia)
- Manoscritto di Trogir (Croazia)
- Manoscritto di Dubrovnik (Croazia)
- Manoscritto di Zagabria- messale (Croazia)
- Manoscritto di Montecassino (Italia)
- Miscellanee quattrocentesche italiane.


L’ensemble

Il progetto Anonima Frottolisti nasce ad Assisi nel 2008 come risultato dell'incontro di musicisti provenienti da esperienze musicali e di studio internazionali, collaboratori di alcuni tra i più noti ensemble di musica antica europei. L'idea, alla base del progetto musicale di Anonima Frottolisti, è quella di affrontare il repertorio concepito a cavallo tra Medioevo e Rinascimento, ciò che per la storia assume il nome di Umanesimo: l’epoca che seppe dar vita a quell’entusiasmante sviluppo artistico e culturale ancora oggi visibile e tangibile nelle nostre città, nelle biblioteche, negli archivi.
L'Umanesimo di Anonima Frottolisti è quello meno noto, meno ricco ma eccezionale esaltatore del sapore estetico dell'epoca: strambotti, barzellette, frottole, villotte, musica sacra, nelle quali la tradizione orale e quella scritta condividono una stessa concezione culturale. La prassi e la ricerca di Anonima Frottolisti è concepita attraverso l’utilizzo di partiture originali nella consapevolezza del valore della scrittura e della teoria dell’epoca, cercando di esaltare al massimo l’arte compositiva pervenuta sino ai nostri giorni. Allo stesso tempo, l’estetica dell’ensemble è continuamente influenzata da tutto ciò che dell’antichità è ancora dimostrazione vivente: dalla musica di tradizione orale alla musica colta, una ricerca che tende a valutare quanto i due universi siano continuo arricchimento l’uno dell’altro.

Anonima Frottolisti si è esibita in Italia e all'estero in alcuni dei più importanti festival di musica antica, come: “Notte bianca della musica antica di Zagabria – Croazia -HR”, “Stagione Concertistica di Città della Pieve 2010”, “Dvigrad Festival edizioni 2010-2011 – Croazia - HR”, “ Festival Musica Cortese 2011, Friuli Venezia Giulia”, tournèe in Svezia 2010, Concerti alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo (2010), Stagione concertistica teatro di Grottazzolina (FM) 2010, Stagione dell’Associazione Pro-Musica di Fermo (2012), Mag – Festival di Marciano (2010) (PG), Sant’Elpidio a Mare (FM) 2011.

Anonima Frottolisti ha collaborato come direzione artistico - musicale con l’Ente Palio di Isola Dovarese 2011 (Cremona). Anonima Frottolisti collabora con l'Accademia di Arti Antiche Resonars di Assisi, con il coro Armoniosoincanto dir. F. Radicchia, con Crypta Canonicorum dir. Emiliano Finucci, direttivo culturale della Quintana di Foligno (Perugia), Calendimaggio di Assisi.
Anonima Frottolisti ha partecipato alla colonna sonora del docu-fiction “San Francesco e Frate Leone”, Lauro production e , per la stessa casa di produzione, del docu-fiction su Bernardo da Quintavalle . Anonima Frottolisti è un progetto nato in collaborazione con AssociazioneRitmi - Assisi. Nel 2012, Anonima Frottolisti pubblicherà il lavoro “Musica disonesta-miti e racconti dall’Umanesimo” per la casa discografica Tactus.

L’ensemble Anonima Frottolisti è composto da:

Luca Piccioni (liuto e voce)
Emiliano Finucci (viella e voce)
Simone Marcelli (tastiere e voce)
Fabrizio Lepri (viella e viola d’arco)
Daniele Bocchini (trombone)
Massimiliano Dragoni (salterio, carillon di campane, percussioni)

Anonima Frottolissti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2012 alle 04:47 sul giornale del 02 luglio 2012 - 1980 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, assisi, Raffaele Aristei, anonima frottolisti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/A5h