Bastia: via all'Urban Lab per costruire la città di domani

Presentazione Urban Lab Bastia Umbra 2' di lettura 07/07/2012 - Un esordio che è andato ben al di là delle aspettative con i cittadini, molto numerosi, che hanno riempito la piazza antistante il sagrato delle chiesa del monastero benedettino, dove giovedì sera, si è tenuta la presentazione di Urban Lab.

Il gruppo di progettazione del nuovo Piano Regolatore Generale di Bastia Umbra, Studio Foa di Federico Oliva Associati (Milano) & Studio Arco (Caravaggio – BG), rappresentato dagli architetti Marco Castelli e Laura Cortesi, si è presentato alla città. Insieme ai tecnici, che hanno illustrato contenuti e finalità di Urban Lab, l’officina delle idee che dovranno trovare fonte di ispirazione nel confronto con i cittadini, sono intervenuti il Sindaco Stefano Ansideri e l’assessore all’Urbanistica Luca Livieri.

L’architetto Castelli ha ricordato che questo è un modello operativo che distingue il modus operandi del gruppo di progettazione da lui rappresentato che mira, attraverso il laboratorio aperto al pubblico, a raccogliere le idee e le indicazioni della cittadinanza. A questo fine sarà aperta, quanto prima, una sede del laboratorio nel centro storico di Bastia, con uno sportello che sarà aperto ai cittadini due volte al mese. Il gruppo di progettazione incontrerà la cittadinanza anche in incontri che si svolgeranno in tutti i centri sociali, secondo un calendario già fissato e che si concluderà a dicembre. A portare una testimonianza del lavoro già svolto da questo gruppo di progettazione con Urban Lab erano presenti all’incontro tre giovani volontari di Poggio Mirteto, comune del Lazio, che hanno raccontato l’entusiasmo e la passione che questo modello ha suscitato nei giovani del comune laziale, in modo particolare in studenti di ingegneria e architettura che hanno manifestato l’intenzione di proporre il tema del laboratorio urbanistico come ipotesi per la tesi di laurea.

“Abbiamo accolto con entusiasmo e piena convinzione il progetto di Urban Lab – ha rilevato il sindaco Stefano Ansideri – che rappresenta l’attuazione di quel laboratorio urbanistico che avevamo annunciato nella campagna elettorale per gestire l’urbanistica comunale con la partecipazione attiva dei cittadini”.
Molto numerosi ed entusiastici sono stati gli interventi dei cittadini presenti in piazza; tutti hanno apprezzato l’apertura al dialogo e al confronto che è stata manifestata dai progettisti con la proposta di creare un canale per lo scambio di idee, che sia alla base della preparazione del nuovo Prg.
L’assessore all’urbanistica Luca Livieri ha auspicato che il lavoro di Urban Lab possa contribuire ad accorciare le distanze tra le diverse realtà esistenti nel territorio comunale. Il lavoro del gruppo di progettazione è continuato anche stamani nella Sala del Consiglio, dove gli architetti Castelli e Cortesi hanno ricevuto i cittadini per un scambio di idee.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2012 alle 03:34 sul giornale del 07 luglio 2012 - 689 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbanistica, piano regolatore generale, bastia umbra, comune di bastia umbra, prg bastia, urban lab, marco castelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BjY