Imu, Bartolini: ''Ricci diminuisca le aliquote''

Giorgio Bartolini 1' di lettura 25/07/2012 - In merito alle dichiarazioni del sindaco di Assisi e dell’assessore al bilancio Moreno Massucci sull’incasso Imu degli immobili di Assisi, c’è da osservare che l’incasso della prima rata di luglio rappresenta meno del 50% dell’incasso totale, composto da un altro 50% della rata di dicembre più un altro importo di settembre per coloro che hanno preferito pagare l’Imu sulla prima casa in tre rate (giugno, settembre e dicembre), anziché in due.

Quindi è ipotizzabile un incasso dell’Imu in Assisi di oltre 7.000.000 di euro, ben al di sopra dell’incasso ICI dell’anno precedente di € 5.050.000, con un maggior prelievo sulle tasche dei cittadini di oltre 2.000.000 di euro. Una vera stangata!
Il Sindaco continua a ripetere in modo ossessivo che in Assisi non avrebbe aumentato le tasse. Lo faccia. Entro settembre ha facoltà di diminuire le aliquote Imu fino a riportare la tassazione sugli immobili a quella dell’anno precedente. Se lo facesse, i cittadini pagherebbero meno per la rata di dicembre. Sarebbe un sollievo per famiglie, operatori delle attività artigianali, commerciali e del turismo e, allora sì che l’Amministrazione manterrebbe la parola di non voler aumentare la pressione fiscale. Lo farà?


da Giorgio Bartolini
Gruppo consiliare Lista Bartolini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2012 alle 03:44 sul giornale del 25 luglio 2012 - 758 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, assisi, claudio ricci, giorgio bartolini, imu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B3f