Spaccia coca per colpa della crisi, imprenditore assisano di nuovo in manette

Carabinieri generico 2' di lettura 25/07/2012 - Era balzato all’attenzione della cronaca già lo scorso aprile un imprenditore di Assisi di 33anni che aveva deciso di dedicarsi all’attività di spaccio di droga per sanare la situazione debitoria della propria azienda. In quella occasione era stato arrestato dai Carabinieri di Assisi che avevano rinvenuto complessivamente 17 grammi circa di cocaina.

L’uomo in quella occasione aveva ammesso di essere stato costretto a svolgere l’illecita attività per problemi finanziari ma aveva anche promesso agli investigatori dell’Arma che avrebbe abbandonato la strada dell’illegalità che mal si conciliava con il suo modo di essere.

Droga scovata dal cane Kayos. In realtà però le cose non sono andate così: i Carabinieri non l’hanno perso d’occhio e con diversi servizi in borghese svolti dall’Aliquota Operativa della Compagnia di Assisi hanno osservato le sue abitudini. Colto il momento opportuno i militari sono quindi entrati in azione ed hanno perquisito l’abitazione del imprenditore alle prime ore del mattino. E’ stato il cane antidroga Kayos del Nucleo Cinofili di Bastia Umbra ha rinvenire cinque dosi di cocaina del peso di circa cinque grammi occultate all’interno di una autovettura parcheggiata nel garage. Inoltre gli uomini dell’Arma hanno anche trovato oltre 200 grammi di sostanza da taglio e materiale utilizzato per il confezionamento.

In garage anche alcuni proiettili. Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno sequestrato anche oltre undici proiettili illegalmente detenuti. L’imprenditore è arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e contestualmente denunciato alla magistratura per detenzione illegale di munizionamento.
Dopo la convalida dell’arresto la magistratura perugina ha imposto al giovane la misura dell’obbligo di dimora con divieto di uscire di casa nelle ore notturne.






Questo è un articolo pubblicato il 25-07-2012 alle 02:56 sul giornale del 25 luglio 2012 - 913 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, carabinieri, arresto, cocaina, assisi, spaccio di droga, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B3c