Punto nascita verso la chiusura. Travicelli: ''Non ci faremo calpestare''

Claudia Travicelli 1' di lettura 27/07/2012 - Mi auguro che la notizia apparsa questa mattina sui giornali circa la paventata chiusura del punto nascita di Assisi sia priva di fondamento e che la Giunta Regionale sia coerente con quanto più volte annunciato pubblicamente dall’Assessore alla sanità Franco Tomassoni.

Se così non fosse siamo pronti a mobilitarci in massa per non farci calpestare da scelte esogene prive di senso e affini solo a logiche di equilibrismi politico-territoriali che nulla hanno a che fare con la delicatezza di questo momento.
L’Ospedale di Assisi, i suoi servizi e il punto nascita non si toccano perché esso rappresenta un “unicum” all’interno della nostra regione considerato che ad Assisi affluiscono milioni di turisti all’anno ed è l’unica città Umbra conosciuta in tutto il mondo. Infatti in un nessun Paese del mondo, compreso il terzo mondo, che ha città fortemente turistiche a vocazione religiosa, che coinvolgono principalmente adulti ed anziani, si sognerebbero di chiudere un ospedale o riconvertirlo. La politica ha il dovere di tenere alta la guardia a difesa della salute dei cittadini e contro lo svuotamento dei presidi territoriali che anzi vanno potenziati e dotati di strumenti all’avanguardia. Se così non dovesse essere chiederemo immediatamente la convocazione di un Consiglio Comunale aperto ai cittadini nel quale si potrà dar voce agli utenti e capire da loro cosa si attendono dai propri amministratori. Quello che auspico è un ragionamento sereno e un confronto che parta da basi già pubblicamente condivise fino ad arrivare ad una richiesta unitaria del nostro territorio alle Istituzioni deputate a decidere.


da Claudia Travicelli
Gruppo consiliare Democratici e popolari per Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2012 alle 01:03 sul giornale del 27 luglio 2012 - 728 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, assisi, claudia travicelli, punto nascita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B9L