Varchi elettronici, Tellurio: ''L'ostilità della Confcommercio è incomprensibile''

Antonio Lunghi 2' di lettura 01/10/2012 - La aprioristica contrarietà dell'Ascom alla regolamentazione del traffico nel centro storico di Assisi, senza che sia stato ancora deciso alcunché di definitivo da parte dell'Amministrazione Comunale, sorprende e stupisce il Movimento "Uniti per Assisi", dal momento che una eventuale, ma necessaria, decisione al riguardo sarebbe in ogni caso valutata ascoltando e riflettendo sulle legittime aspettative di commercianti, albergatori, operatori economici e, naturalmente, di residenti.

Sorprende l'atteggiamento di chiusura, se non di ostilità, di una categoria che è sempre stata nelle attenzioni e preoccupazioni del Vicesindaco Antonio Lunghi, che si è sempre adoperato per conciliare le esigenze dei cittadini e degli operatori economici e che è sempre stato sensibile alle opportunità del turismo.
Il problema di una eventuale installazione dei modulatori elettronici del traffico, secondo noi, va affrontato - così come sta avvenendo in molte città italiane a vocazione turistica - partendo da presupposti che non si limitino a ragionamenti estemporanei ed impulsivi, ma che tengano conto, con ragionevolezza, dell'interesse superiore di una città che non può trarre alcun beneficio da scorribande di motorette o da un flusso di vetture inconcludente e inquinante.
Come si può non comprendere e riconoscere che, soprattutto nei momenti di maggior presenza turistica, nelle vie del centro, il traffico locale rappresenta soltanto un disagio enorme per i visitatori e nessun vantaggio anche per gli stessi operatori del commercio?
Del resto, la stessa tipologia merceologica delle attività, il decentramento dei servizi pubblici (Uffici Postali, supermercati, attività ricreative) non inducono a credere che ci possa essere quella stringente necessità della circolazione delle auto nel centro di Assisi, almeno nei periodi di maggior presenza di visitatori, per mantenere deste le opportunità commerciali.
Il movimento "Uniti per Assisi" auspica pertanto una più pacata riflessione, ed in particolare una riconsiderazione dell'argomento, anche valutando una migliore utilizzazione dei parcheggi esistenti, ormai serviti da una rete ottimale di scale mobili.

Nella foto: il vicesindaco Antonio Lunghi


da Marco Tellurio
Segretario Uniti per Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2012 alle 15:58 sul giornale del 02 ottobre 2012 - 942 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro storico, confcommercio, assisi, antonio lunghi, uniti per assisi, marco tellurio, varchi elettronici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Eqq