Al via le celebrazioni per San Francesco Patrono d'Italia

Basilica di San Francesco 4' di lettura 02/10/2012 - È ricco e intenso, come ogni anno, il calendario per le celebrazioni di San Francesco, patrono nazionale, a cui non solo Assisi, ma tutto il Paese, rende omaggio ogni anno nella ricorrenza del 4 ottobre. Le celebrazioni avranno inizio già da domani, mercoledì 3 ottobre, con eventi e iniziative dedicate al Santo d’Italia.

«È stato detto che Francesco rappresenta un alter Christus, era veramente un’icona viva di Cristo. Egli fu chiamato anche "il fratello di Gesù". In effetti, questo era il suo ideale: essere come Gesù; contemplare il Cristo del Vangelo, amarlo intensamente, imitarne le virtù. In particolare, egli ha voluto dare un valore fondamentale alla povertà interiore ed esteriore, insegnandola anche ai suoi figli spirituali. […]. La testimonianza di Francesco, che ha amato la povertà per seguire Cristo con dedizione e libertà totali, continua ad essere anche per noi un invito a coltivare la povertà interiore per crescere nella fiducia in Dio, unendo anche uno stile di vita sobrio e un distacco dai beni materiali». (Benedetto XVI, Udienza generale 27 gennaio 2010)
La grandezza di san Francesco emerge anche per il fatto che, dal 1939, egli è Patrono d’Italia e ogni anno, nei giorni 3 e 4 ottobre, Assisi onora solennemente il suo figlio più illustre. Da quando fu nominato Patrono, le regioni italiane, a turno, si recano con i suoi rappresentanti e numerosi pellegrini, ad Assisi ed offrono l’olio per la lampada che continuamente arde sul suo sepolcro: quest’anno compirà questo significativo gesto il Friuli Venezia Giulia.
Fra i numerosi appuntamenti che sono previsti quest’anno per onorare la santa memoria di San Francesco va evidenziato il riconoscimento “Rosa d’argento-Frate Jacopa 2012”, che verrà consegnato quest’anno alla signora Avv. Angela Alioto (San Francisco - CA).


3 OTTOBRE
(Santa Maria degli Angeli)
Ore 9.30, piazza Porziuncola
Ore 10.30, piazza Garibaldi
Corteo dei fiori dal palazzo Capitano del Perdono alla basilica con Frate Jacopa e una rappresentanza dello “Storico Cantiere” di Marino (Roma), del sindaco di Assisi e di altre autorità
Ore 11.30, basilica papale
Celebrazione eucaristica “in transitu” presieduta da padre Bruno Ottavi, ministro provinciale dei frati minori dellBUmbria. Frate Jacopa 2012, signora Angela Alioto di San Francisco offre il panno cenerino, i ceri, i mostaccioli e l’incenso. La Pro loco di Santa Maria degli Angeli offre i fiori per il luogo ove San Francesco morì
Ore 16.30, piazza Garibaldi
Incontro tra le autorità e le delegazioni della Regione autonoma del Friuli Venezia Giulia con la municipalità di Assisi
Ore 17.00, piazza Garibaldi
Corteo delle autorità civili da piazza Garibaldi alla basilica con la partecipazione dei presidenti delle Regioni e Province del Friuli e dell’Umbria, dei sindaci dei Comuni del Friuli, del sindaco di Assisi e delle altre autorità
Ore 17.30, basilica papale
Accoglienza delle autorità da parte di padre Fabrizio Migliasso, custode del convento di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola. Solenne commemorazione del transito di San Francesco. Presiede mons. Giampaolo Crepaldi, arcivescovo - vescovo di Trieste, con l’assistenza di card. Attilio Nicora, cardinale legato pontificio per le basiliche papali di Assisi. Partecipano gli ecc.mi vescovi del Friuli Venezia Giulia, il vescovo di Assisi mons. Domenico Sorrentino, i ministri generali e provinciali delle famiglie francescane. Offerta dei doni da parte del sindaco di Assisi e delle autorità istituzionali del Friuli Venezia Giulia.
Ore 21.30
Processione aux flambeaux e veglia di preghiera presieduta dal Vicario Generale dei Frati Minori Cappuccini, Fr. Stefan Kozuk.
4 OTTOBRE
(Assisi)
Ore 8.30, Sala della conciliazione
Incontro tra le autorità e le delegazioni della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con la municipalità di Assisi. Saluti dei sindaci di Assisi Claudio Ricci e di Trieste Roberto Cosolini
Ore 9.00
Corteo civile da piazza del Comune alla basilica di San Francesco
Ore 9.30, basilica superiore di San Francesco
Accoglienza delle autorità da parte di padre Giuseppe Piemontese, custode del sacro convento
Ore 10.00 (Ripresa televisiva Rai Uno)
Solennità di San Francesco Patrono d’Italia (presiede mons. arcivescovo Dino De Antoni)
Accensione lampada votiva dei Comuni d’Italia da parte del sindaco di Trieste con l’olio offerto dal Friuli Venezia Giulia.
Offerta dei doni al Santo patrono d’Italia da parte del sindaco di Assisi e delle autorità istituzionali del Friuli Venezia Giulia.
Ore 11.30
Messaggio all’Italia del rappresentante del Consiglio dei Ministri
Saluto del presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo
Saluto del sindaco di Assisi Claudio Ricci
Saluto del vescovo di Assisi mons. Domenico Sorrentino
Ore 16.00, basilica inferiore di San Francesco
Vespri pontificali in cappella papale presieduti da mons. Andrea Bruno Mazzocato, arcivescovo di Udine
Ore 16.45
Benedizione all’Italia e al mondo con la “Chartula” di San Francesco
Corteo religioso con la partecipazione delle autorità del Friuli Venezia Giulia e di Assisi dalla basilica inferiore alla piazza superiore da dove sarà impartita la benedizione all’Italia e al mondo con l’autografo della benedizione di San Francesco.
Distribuzione dei ramoscelli d’ulivo alle autorità e ai fedeli ed esecuzione del Cantico delle Creature.






Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2012 alle 02:20 sul giornale del 03 ottobre 2012 - 1442 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, assisi, Raffaele Aristei, san francesco d'assisi, san francesco patrono d'italia, 4 ottobre

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Er3