Controlli per proteggere i pellegrini: arresti e denunce tra Assisi e S.M.Angeli

Controlli dei Carabinieri 1' di lettura 02/10/2012 - In vista delle celebrazioni in onore di San Francesco Patrono d’Italia, che richiameranno nella città serafica migliaia di pellegrini, i carabinieri hanno intensificato i controlli, che hanno portato a due arresti e una denuncia ai danni di alcuni stranieri tra Assisi e Santa Maria degli Angeli.

A cadere nella rete dei carabinieri un tunisino di 43 anni evaso dalla propria abitazione di Perugia, dove era stato ristretto per spaccio di droga, intercettato dai militari a bordo di un’autovettura e acciuffato nonostante il tentativo di fuga. Un altro 33enne di origine tunisina è stato fermato per aver dichiarato false generalità per evitare l’espulsione. Entrambi sono stati tratti in arresto.
In un bar di Santa Maria degli Angeli, invece, i carabinieri sono intervenuti a causa di due cittadini di origine rumena intenti ad infastidire alcuni clienti. Sanzionati per manifesta ubriachezza, uno dei due è anche stato denunciato per aver violato il foglio di via obbligatorio dalla città di Assisi.
Analogo provvedimento anche per un italiano di 50 anni originario di Collazzone, sorpreso vicino alla basilica della Porziuncola in atteggiamenti sospetti.






Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2012 alle 13:32 sul giornale del 03 ottobre 2012 - 1093 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sicurezza, carabinieri, arresto, assisi, denuncia, santa maria degli angeli, Raffaele Aristei, 4 ottobre

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EsM