Bastia Umbra: Pd su istituti comprensivi, ''Scelta imposta. Serviva maggiore confronto''

Partito Democratico 1' di lettura 03/10/2012 - Lunedì abbiamo partecipato all’assemblea che si è tenuta presso il centro Sociale di Borgo I° Maggio avente come tema la decisione di dare il via anche a Bastia al primo Istituto comprensivo. Interessate al progetto sono la scuola Media della nostra città, la scuola elementare di Costano e quella di Borgo Primo Maggio.

Nessuno mette in dubbio gli aspetti positivi degli Istituti Comprensivi. Questi rappresentano certamente un nuovo e giusto modo di vivere la scuola, sicuramente stimolante e proficuo, ma ciò è possibile solo se insieme si costruiscono i presupposti necessari alla realizzazione di un progetto unitario che lavori prima di tutto sulla unicità del collegio docenti e sulle esigenze dei nostri ragazzi.
La scelta è delicata riteniamo perciò che la decisione avrebbe richiesto maggiore condivisione, attraverso un più serrato confronto con tutti gli interessati, in primis le famiglie, prima di arrivare ad imporre una volontà.
Tale imposizione crea attriti e disappunti che contribuiscono ad ostacolare un percorso sereno sul futuro dei nostri ragazzi.
Purtroppo siamo di nuovo costretti a sottolineare (ormai troppo spesso) il metodo antidemocratico di questa giunta che non è abituata all'ascolto e al confronto con i cittadini.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2012 alle 18:17 sul giornale del 04 ottobre 2012 - 693 letture

In questo articolo si parla di scuola, partito democratico, bastia umbra, pd bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ev8