Santa Maria degli Angeli ha reso omaggio al Santo d'Italia

Celebrazioni per San Francesco patrono d'Italia 2' di lettura 04/10/2012 - Nella giornata di ieri, mercoledì 3 ottobre, la Porziuncola di Santa Maria degli Angeli ha fatto da cornice alle celebrazioni per San Francesco patrono d’Italia. Una celebrazione suggestiva che, come ogni anno, rinnova la tradizione francescana in occasione dei festeggiamenti per il Poverello, nel luogo dove Francesco abbracciò “sorella morte”.

La giornata si è aperta con il tradizionale corteo dei fiori dal palazzo Capitano del perdono alla basilica della Porziuncola, dove si è celebrata l’Eucarestia “in transitu” presieduta da padre Bruno Ottavi, ministro provinciale dei frati minori dell’Umbria.
A rendere omaggio al Santo, nel luogo del beato transito di Francesco, la signora Angela Alioto, Frate Jacopa 2012, a cui è stato conferito il riconoscimento “Rosa d’Argento 2012” come testimone di fede e carità. La signora Alioto ha omaggiato il Santo d’Italia con i doni che a suo tempo frate Jacopa portò alla Porziuncola il giorno del Transito di Francesco, offrendo il panno cenerino, i ceri, i mostaccioli e l’incenso, mentre la Pro loco ha offerto i fiori per adornare il luogo dove san Francesco morì.
Nel pomeriggio, in piazza Garibaldi, si sono riunite le autorità del Comune di Assisi e le delegazioni della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, la regione a cui quest’anno spetta di rappresentare l’Italia con il seguito di pellegrini e l’offerta dell’olio per la lampada che arde sul sepolcro del Poverello. Intorno alle 17 il corteo istituzionale, partecipato dai presidenti delle Regioni e Province del Friuli e dell’Umbria, dai sindaci dei Comuni friulani, del sindaco di Assisi e delle altre autorità, si è diretto alla basilica dove è stato accolto da padre Fabrizio Migliasso, custode del convento angelano, per la solenne commemorazione del transito di Francesco presieduta da mons. Giampaolo Crepaldi, arcivescovo di Trieste. Alla cerimonia hanno partecipato i vescovi del Friuli, di assisi e i ministri generali e provinciali delle famiglie francescane.
Come ogni anno, il sindaco Claudio Ricci e le autorità della regione autonoma del Friuli hanno quindi rinnovato la tradizione dell’offerta dei doni.

Nelle foto: i momenti salienti delle celebrazioni 2012 in onore di San Francesco







Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2012 alle 03:29 sul giornale del 04 ottobre 2012 - 1160 letture

In questo articolo si parla di attualità, sara caponi, santa maria degli angeli, porziuncola, san francesco d'assisi, rosa d'argento, 4 ottobre, angela alioto, premio rosa d'argento 2012

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Exo