Muore a 34 anni stroncato da un malore improvviso

Federico Falchetti 1' di lettura 01/11/2012 - Una tragedia ha sconvolto Assisi nel giorno di Ognissanti. Intorno alle 10 di giovedì 1 novembre, il 34enne Federico Falchetti, assisano classe 1978, si è accasciato al suolo mentre percorreva la centrale via San Rufino, colpito da un malore improvviso e fatale che ha stroncato la sua giovane vita.


Secondo quanto si è appreso, nonostante i primi soccorsi di una turista e una vigilessa che hanno praticato al ragazzo respirazione artificiale e massaggio cardiaco, il giovane non ha più ripreso conoscenza. Sul posto sono giunti in breve tempo anche i medici dell’ambulanza, che ha prima tentato la rianimazione con un defibrillatore e poi trasportato il giovane all’unità coronarica dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Vano però è risultato ogni tentativo di rianimare il giovane Federico, a cui il malore non ha lasciato scampo. Nella mattinata di oggi, venerdì 2 novembre, sarà effettuata l’autopsia per stabilire l’esatta causa del decesso.

La notizia si è subito diffusa in città gettando nello sconforto l’intera comunità, dove Federico era conosciuto, stimato e apprezzato. I funerali potrebbero svolgersi nella mattinata di domani, sabato 3 novembre, presso la cattedrale di San Rufino. Indicazioni più precise saranno fornite dalla redazione nel corso della giornata odierna.


Aggiornamento: Domani a San Rufino l'ultimo saluto a Federico






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2012 alle 17:24 sul giornale del 02 novembre 2012 - 6448 letture

In questo articolo si parla di cronaca, morte, assisi, sara caponi, comune di assisi, federico falchetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FBz


Moreno fortini

01 novembre, 22:44
Con grande commozione voglio salutare un 'amico e un grande agronomo. Federico faceva parte della commissione architettonica del comune di Assisi, a nome mio del presidente Franco Brunozzi e di tutta la commissione esprimo al papà Adolfo alla moglie ed a tutta la sua famiglia le nostre piu'indicata sentite condoglianze....grazie di tutto Federico per il tuo impegno per la tua competenza per la tua costanza...ci mancherai...con affetto Ass. Moreno Fortini

pino gambacorta

02 novembre, 15:27
La tua gentilezza e competenza nel campo agricolo, ci dava la volontà di poter ancora andare avanti, in questo mondo pieno di insidie ed incertezze e senza più tornaconti per noi coltivatori diretti. Quando io e mio padre Elio venivamo per consigliarci tu avevi sempre una parola di competenza e anche di sprone, ci mancherai tantissimo, carissimo Federico, ti vorremo sempre bene, condoglianze alla tua giovane consorte, a tuo padre Adolfo, a tua madre Assuntina ed a tua sorella, dalla famiglia Elio e Pino Gambacorta Tordandrea

Carlo Armanni

02 novembre, 18:00
Una notizia che mi ha profondamente scosso. Un sincero saluto ad un bravissimo ragazzo, che mancherà moltissimo a tutti coloro che lo conoscevano, ed un abbraccio fortissimo al padre Adolfo, mamma e sorella e alla moglie.

Le mie più profonde condoglianze.
Famiglia Carlo Armanni