Puc 2, anche il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Assisi

Claudio Ricci 1' di lettura 31/10/2012 - Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, in relazione ai finanziamenti per la riqualificazione dei Centri Storici dell'Umbria (PUC II), ha preso atto positivamente della decisione del Consiglio di Stato che non ha concesso la sospensiva alla Regione Umbria (rispetto alla decisione del TAR) confermando, quindi, le ragioni del Comune di Assisi (che si era visto negare i finanziamenti per il progetto presentato), difeso dall'avv. Giuseppe Caforio.


Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci sottolinea la qualità del progetto di riqualificazione del Centro Storico di Assisi (che, a questo punto, dovrebbe essere finanziato) ma, al tempo stesso, conferma la volontà già ampiamente espressa in questi mesi tesa a trovare, con la Regione Umbria, una soluzione concordata su tutta la complessa vicenda amministrativa.
Infatti se è doveroso ottenere, da parte dell'Amministrazione Comunale, quanto possibile per Assisi (a partire dal restauro del teatro Pietro Metastasio e del Parco Regina Margherita) questo non deve ledere, in nessuna parte, quanto previsto per gli altri Comuni dell'Umbria e, soprattutto, è necessario tutelare tutti i finanziamenti dell'Unione Europea destinati ai progetti di riqualificazione dei Centri Storici della Regione (che vede impegnati anche finanziamenti privati).
Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, come già delineato con precedenti atti di Giunta, ribadisce la piena disponibilità a trovare soluzioni concordate.


Nella foto: il sindaco di Assisi Claudio Ricci


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2012 alle 19:16 sul giornale del 02 novembre 2012 - 1383 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro storico, assisi, consiglio di stato, claudio ricci, puc 2

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FAz