Pari opportunità, Mignani: ''Il nostro un sostegno concreto alle donne''

Francesco Mignani 02/11/2012 - Con delibera del 18 ottobre 2012, la giunta comunale ha approvato il Piano Triennale di Azioni Positive, documento previsto dal codice della Pari Opportunità. Questo è quanto ci è stato fatto notare dal coordinamento Donne del PD di Assisi, con un articolo pubblicato sul quotidiano Vivere Assisi, pezzo nel quale si aggiunge tra l'altro, della tardiva approvazione dell'atto e della scarsa attenzione dell'amministrazione dei confronti della parità di genere.


In qualità di assessore con delega alle pari opportunità, vorrei a questo punto precisare quanto segue.
1) questa maggioranza in genere non tende ad enfatizzare un atto che rientra nei suoi rispettivi obblighi di legge;
2) i meriti dell'approvazione dell'atto che vengono attribuiti ad un consigliere del PD, appaiono viziati da un eccesso di protagonismo, tanto da far sembrare l'articolo scritto dallo stesso, piuttosto che il frutto di riflessioni al femminile;
3) il deliberato, di per sé, rappresenta il supporto legislativo che dà continuità ad un percorso di iniziative da tempo intraprese e rivolte alle Donne, in parte già concretizzate ed in parte in fase di attuazione;
4) nonostante si accusi l'amministrazione di scarsa sensibilità ed attenzione, ricordo alle scriventi o al consigliere, che questo assessorato tra le sue iniziative ha predisposto un capitolo di spesa dedicato al tema in oggetto. Tale adempimento rappresenta una originalità mai verificatesi in precedenza per questo comune;
5) con le modeste risorse a disposizione, alcune ragazze e ragazzi appartenenti ad associazioni culturali del territorio hanno organizzato, in forma gratuità, manifestazioni, dibattiti, mostre d'arte e concerti legati al tema, tra tutte ricordo "ELLA FU'" (una settimana di eventi);
6) questa amministrazione è entrata a far parte del progetto nazionale contro la violenza alle donne, denominato U.N.A. Umbria Network Anti violenza, una rete unica contro la violenza e lo stalking verso le donne e i loro figli minori. A tale progetto hanno dato la propria adesione il Presidente del Consiglio comunale Patrizia Buini, il il Presidente della terza commissione Claudia Travicelli e associazioni di volontariato del territorio;
7) tale progetto che prevede la partecipazione ad un corso di formazione di due giovani volontarie, di fatto consentirà l'apertura di uno sportello d'ascolto per le donne nel nostro comune, al fine di favorire azioni di prevenzione e contrasto al fenomeno della violenza (si darà in seguito più ampia diffusione all'argomento);
8) ricordo che un ex assessore e una ex consigliere, della passata legislatura sono ora firmatari insieme al vostro gruppo, del famoso ricorso al T.A.R. e quindi convinti sostenitori delle P.O. Tuttavia gli stessi nella passata legislatura, pur occupando ruoli decisionali, non hanno mai deliberato nulla e tanto meno investito in termini di idee e di denaro, in favore del tema in questione. Alla faccia della coerenza;
9) tutti siamo sempre in attesa, alcuni dell'esito del ricorso al T.A.R. Io in attesa di conoscere le iniziative che il gruppo di coordinamento donne del PD dopo tanto parlare, intende mettere in atto sul territorio, con la speranza che anche questa volta non rimangano auto emarginate nell'esclusivo club della retorica autoreferenziale.


Nella foto: l’assessore Francesco Mignani


da Francesco Mignani
Giunta comunale Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2012 alle 13:00 sul giornale del 03 novembre 2012 - 732 letture

In questo articolo si parla di pari opportunità, politica, assisi, francesco mignani, parità di genere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FB8