Bastia Umbra: tenta colpo in gioielleria, titolare lo aggredisce e lo fa arrestare

Pistola 14/11/2012 - Si è introdotto in gioielleria armato di una pistola scacciacani, intimando al titolare la consegna dei preziosi. Ma il gioielliere non si è fatto prendere dal panico e ha reagito bloccando il rapinatore che è poi finito in manette. E’ successo ieri mattina, intorno alle 11, in una gioielleria nel quartiere XXV Aprile di Bastia Umbra.


Autore della tentata rapina un pluripregiudicato di origine siciliana già agli arresti domiciliari, che ha tentato il colpo nella gioielleria armato di una pistola scacciacani priva del distintivo bollino rosso e, quindi, in tutto e per tutto simile a una vera pistola. Al “fermi tutti, questa è una rapina” il titolare non si è però fatto sopraffare e, mantenendo sangue freddo e nervi saldi, ha reagito incaggiando una colluttazione con il rapinatore riuscendo a bloccarlo assestandogli un colpo in testa.
Dopo un iniziale tentativo di resistenza, il malvivente è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Bastia Umbra, che si sono portati immediatamente sul posto dopo essere stati allertati di quanto stava accadendo nel locale.
Per l’uomo, un pluripregiudicato siciliano agli arresti domiciliari per altro reato, si spalancheranno ora le porte del carcere di Capanne con l’accusa di tentata rapina aggravata, in attesa dell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Perugia.






Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2012 alle 16:02 sul giornale del 15 novembre 2012 - 2043 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapina, arresto, furto, Gioielleria, sara caponi, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/F28