Parcheggio ospedale, Pettirossi: ''Occorre fare presto, cittadini aspettano da troppo tempo''

Simone Pettirossi 16/11/2012 - Esprimiamo grande soddisfazione per il fatto che la Dirigenza dell'ASL abbia annunciato che si sta per concretizzare la riqualificazione complessiva del parcheggio dell'ospedale di Assisi. Su questo punto il PD di Assisi ha svolto un fortissimo pressing, affinché si accelerassero i tempi per giungere ad una soluzione, visto che da anni il parcheggio era in condizioni disastrose e non si era riusciti a fare nulla.


La Regione Umbria, bisogna riconoscerlo, si è attivata in modo concreto, stanziando, con delibera di Giunta regionale n. 354 del 4 aprile 2012, 300.000 euro al fine di eseguire gli espropri di terreno necessari e per realizzare il parcheggio. La concretizzazione esecutiva dell'opera, però, dato peraltro che i fondi sono stati deliberati dalla Regione da quasi 8 mesi, va fatta rapidamente. I cittadini stanno aspettando da troppo tempo.
Non bisogna, inoltre, abbassare la guardia sulle sorti dell'ospedale, sul quale c'è la necessità che ognuno faccia la propria parte, al di la delle polemiche, nel rispetto dei diversi ruoli, per ottenere la massima attenzione possibile alla nostra struttura ospedaliera, in particolare, per quanto riguarda le strutture, le strumentazioni, la qualità dei servizi e la salvaguardia delle professionalità, rendendo il nosocomio di Assisi più efficiente, funzionale e moderno, nel quadro complessivo del riassetto del servizio sanitario regionale.

da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2012 alle 16:02 sul giornale del 17 novembre 2012 - 945 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, partito democratico, assisi, simone pettirossi, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/F8t


grilloparlante

17 novembre, 14:13
Trecentomila euro per un parcheggio di pochi mq. come è quello attuale sembrano troppi, occorre controllare che non vi siano sperperi o previsioni di opere complementari inutili.

Scusate, ma non lo stanno per chiudere l'ospedale?