Razziavano le auto nei parcheggi di discoteche e locali: beccati dalla polizia

Refurtiva 27/11/2012 - Poco Loco, Country, Urban, Cantiere 21, Etoile, Vagabundos: questi sono solo alcuni dei locali presi di mira da una insospettabile coppia di ladri, un 33enne assisano e una 30enne perugina, che negli ultimi due mesi hanno razziato le auto nei parcheggi dei più noti locali e discoteche della zona. Nella fotogallery le immagini della ricca refurtiva.

Poco Loco, Country, Urban, Cantiere 21, Etoile, Vagabundos: questi sono solo alcuni dei locali presi di mira da una insospettabile coppia di ladri, un 33enne assisano e una 30enne perugina, che negli ultimi due mesi hanno razziato le auto nei parcheggi dei più noti locali e discoteche della zona.
RUBAVANO DI TUTTO Cellulari, borse e zaini, portafogli, occhiali, videocamere, navigatori satellitari e perfino un trolley pieno di indumenti femminili: è questa la ricca refurtiva rinvenuta e sequestrata dagli agenti del commissariato di polizia di Assisi, coordinati dal vicequestore Romualdo De Leonardis, che hanno messo fine alla florida attività criminale dei due, già ribattezzati i “Bonnie e Clyde delle discoteche”.
ATTENDEVANO LE PREDE NEI PARCHEGGI Segnalato come ricettatore di oggetti rubati, la polizia si è messa sulle tracce dell’assisano, già noto alle forze dell’ordine in quanto pregiudicato e tossicodipendente. L’attività investigativa ha portato la polizia a scoprire che l’uomo dimorava nell’abitazione della sua compagna e complice in una casa a Mantignana di Corciano. Da lì i due, soprattutto nel weekend, partivano alla volta di Assisi, Bastia Umbra, Ponte San Giovanni e Perugia e, fingendosi una normale coppia che discute nella propria auto, si appostavano nei grandi parcheggi esterni dei locali più frequentati osservando i movimenti delle prede che, ignare della presenza di occhi indiscreti, nascondevano gli oggetti nei portabagagli o sotto i sedili prima di entrare nei locali. A serata iniziata, armati di frangivetri e semplici arnesi da scasso, i due ladri facevano razzia portando via di tutto dalle auto parcheggiate.
RUBATA ANCHE UN’AUTO Presa confidenza con il crimine, la coppia stava affinando la tecnica. Tanto che ai primi di novembre, dopo aver trovato in una delle borse rubate anche le chiavi di un Toyota Yaris, i due sono risaliti al domicilio della proprietaria e, individuata l’auto, a distanza di una decina di giorni la coppia si è impossessata anche del mezzo che poi hanno utilizzato per compiere altri furti.
IN CASA COCAINA E UNA RICCA REFURTIVA Acquisiti elementi a sufficienza al termine di accurate indagini, nella notte tra sabato 24 e domenica 25 novembre la polizia ha atteso i due ladri nell’abitazione di Mantignana al loro rientro dall’ennesima nottata di furti. Nella perquisizione domiciliare che ne è seguita, oltre a una piccola quantità di cocaina, gli agenti hanno rinvenuto una cospicua quantità di merce di provenienza furtiva: 15 cellulari, chiavette usb, occhiali da sole e da vista, videocamere, navigatori satellitari, porta documenti e borse da donna. Il ricavato ottenuto dalla ricettazione di tale merce, secondo gli agenti, sarebbe poi servito per l’acquisto di sostanze stupefacenti.
MERCE IN ATTESA DEI PROPRIETARI Il destino dei due è ora nelle mani dell’autorità giudiziaria che a breve potrebbe disporne l’arresto con l’accusa di furto, ricettazione e danneggiamento. La refurtiva è stata sequestrata e in parte già restituita. I restanti oggetti (mostrati nella fotogallery) sono custoditi nel commissariato di Assisi, situato in piazza Santa Chiara, in attesa del riconoscimento da parte dei legittimi proprietari, che possono rivendarne la proprietà presentando regolare denuncia di furto.



La redazione mette a disposizione di chi ne farà richiesta gli originali delle fotografie a massima risoluzione per facilitare il riconoscimento degli oggetti da parte dei legittimi proprietari.
Per richiedere gli originali è sufficiente scrivere a vivereassisi@gmail.com specificando il gruppo di oggetti di interesse dei quali si desidera ottenere maggiori dettagli.









Questo è un articolo pubblicato il 27-11-2012 alle 03:41 sul giornale del 27 novembre 2012 - 3950 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, furto, perugia, assisi, sara caponi, polizia assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GxI