Moreno Fortini risponde all'appello di Carlo Cianetti, ''Gli auguro di essere eletto''

carlo cianetti 2' di lettura 04/02/2013 - “Sono pienamente d’accordo sulla trasversalità di idee e valori quando ci si presenta per una candidatura per le elezioni politiche e si rappresenta il territorio dove si è nati e si vive. Faccio i miei più sinceri auguri a Carlo Cianetti per questa sua avventura politica, augurandogli la sua elezione, che porterà sicuramente benefici al nostro amato territorio assisano”.

Con queste parole Moreno Fortini, membro della giunta comunale di Assisi ed eletto in quota Pdl, ha risposto lasciando un commento firmato su Vivere Assisi all’appello di Carlo Cianetti, giornalista assisano candidato alla Camera nella lista Rivoluzione civile di Antonio Ingroia. Cianetti, da assisano, in una conferenza stampa aveva fatto appello non solo ai cittadini del comprensorio ma anche alla politica locale per “mettere da parte le divisioni ideologiche e stringere un patto di collaborazione per portare le istanze di quel territorio in Parlamento”.
Un appello che Moreno Fortini sembrerebbe aver raccolto coerentemente a un suo precedente intervento, quando il sindaco di Assisi Claudio Ricci era in aria di candidatura nazionale, poi smentita, nel quale auspicava la candidatura di un esponente locale che rappresentasse il territorio a Roma.
E così Cianetti ringrazia e intasca il supporto, almeno formale, di Fortini accogliendo “con piacere le dichiarazioni” dell’assessore, “che nei giorni scorsi si è detto disponibile a collaborare. Ho apprezzato particolarmente le sue parole - aggiunge Cianetti - perché provengono da un uomo che ha un percorso politico molto differente dal mio. Tuttavia ha saputo cogliere la gravità del momento e la necessità di unire le forze per il bene comune”.
Quindi il nuovo appello. “Mi appello agli assisani, ai bastioli a tutti i cittadini e le cittadine della Valle umbra Nord, il territorio nel quale sono nato e cresciuto. Sono candidato nella Lista Rivoluzione civile, con Antonio Ingroia, per la Camera dei Deputati. Alle prossime politiche dateci il vostro consenso, sarebbe un voto utile a tutta la comunità, perché da decenni quest'area dell'Umbria non ha un rappresentante in Parlamento. Mi rivolgo anche agli amministratori comunali, ai consiglieri del territorio: potremmo lavorare insieme per ricominciare a crescere, sia in senso economico che culturale, riportare al centro dell'attenzione, nelle istituzioni nazionali, le istanze e i bisogni della nostra gente, delle nostre imprese, dei nostri lavoratori.
Tutti, me compreso, siamo delusi e sfiduciati. La tentazione di molti è quella di non andare a votare oppure di esprimere un voto di protesta. Io suggerisco, invece, di scegliere Rivoluzione civile e un vostro conterraneo, per cambiare rotta, cominciare a costruire un futuro migliore, che guardi soprattutto a quelle famiglie, quei giovani ed anziani che non ce la fanno più ad andare avanti”.






Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2013 alle 03:09 sul giornale del 04 febbraio 2013 - 1019 letture

In questo articolo si parla di politica, Raffaele Aristei, carlo cianetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IZH