Calendimaggio, la proposta dei commercianti: ''Spostiamo la festa''

Calendimaggio 1' di lettura 07/02/2013 - Potrebbe slittare di una settimana il Calendimaggio 2013 se la proposta di alcuni commercianti del centro storico, già protocollata in Comune, fosse accettata dal sindaco Claudio Ricci a cui spetta l’ultima parola sulla data della festa.

Come riferisce il Corriere dell’Umbria nell’edizione odierna, il Calendimaggio potrebbe slittare dal weekend del 2-4 maggio a quello che va dal 9 all’11 per motivi economici (visto il grande afflusso di turisti nella prima settimana di maggio) e logistici (poiché l’allestimento del palco renderebbe più difficoltoso l’accesso dei turisti al centro storico).
A farsi portavoce di questa particolare richiesta è il presidente della Confcommercio Vincenzo Di Santi, che dopo un colloquio informale avrebbe ottenuto una disponibilità di massima da parte dell’Ente e delle due Parti.
Ma a decidere la data in via definitiva sarà il sindaco Claudio Ricci, a cui Di Santi chiede un “gesto di attenzione”, seppur pronti “ad attenersi alle decisioni delle Parti, dell’Ente e del sindaco”.






Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2013 alle 02:40 sul giornale del 07 febbraio 2013 - 2276 letture

In questo articolo si parla di attualità, calendimaggio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/I9g