Petrignano: Pettirossi, ''Strade malmesse, serve manutenzione''

Simone Pettirossi 2' di lettura 17/02/2013 - Sulla zona artigianale di Petrignano, al di là dei "sofismi", è evidente che la manutenzione stradale è carente, così come manca l'illuminazione e la fognatura. Apprendiamo poi che il capogruppo del PDL ritiene che il parcheggio previsto nel PRG non serve più, ma aspettiamo la risposta ufficiale all'interpellanza in consiglio comunale.

Per quanto riguarda la viabilità non abbiamo avuto "dimenticanze". Siamo semplicemente abituati ad affrontare una questione per volta.
Se si vuole parlare più in generale della condizione delle strade nel nostro territorio comunale si dovrebbe fare un discorso serio, evitando ricostruzioni fantasiose e allusioni di bassa lega, perché la logica degli "amici" non ci appartiene. Quello che ci interessa è il bene del nostro territorio. Il capogruppo del PDL dovrebbe saperlo, visto che abbiamo votato, con il massimo spirito costruttivo, anche una sua mozione che chiedeva alla Provincia di Perugia di completare il secondo tratto della variante stradale al centro abitato di Petrignano.
In attesa della variante, anzi, dovremmo spingere unitariamente, senza demagogia e ognuno facendo la sua parte, anche per la risistemazione della strada dell'aereoporto, importante anche in vista della valorizzazione dello scalo umbro, che auspichiamo venga inserito dal nuovo Governo tra quelli di intesse nazionale.
La maggioranza, però, farebbe bene ad occuparsi anche dello stato delle strade comunali e vicinali, alcune delle quali ridotte in condizioni pietose, su cui l'Amministrazione comunale ha una competenza diretta.
A Petrignano, ad esempio, Via Santa Maria del Capezzale, ha bisogno di urgente manutenzione, visto che è piena di buche. Anche in altre frazioni ci sono strade che hanno disconnessioni della pavimentazione stradale e marciapiedi rotti (ad esempio, a Santa Maria degli Angeli, ma anche nella zona di espansione di Assisi).
Le strade "depolverizzate" (come Via del Colle a Palazzo), poi, presentano notevoli problemi, perché il manto e' così sottile da rovinarsi in pochissimo tempo, producendo pericolose buche che necessitano di continui rattoppi.
Sulle strade vicinali, infine, (ad esempio Via Boschetti a Tordibetto, su cui abbiamo presentato anche un'interpellanza) va steso un "velo pietoso". Alcuni anni fa venivano garantiti almeno alcuni camion di breccia all'anno, per evitare che queste vie diventassero del tutto impraticabili. Si fa ancora? Con quale frequenza?
Quello che è certo e' che serve una maggiore manutenzione del territorio, dalle strade, dei fossi, dalle forazze.
Una proposta concreta: le forze politiche elaborino congiuntamente un documento, per promuovere, in un arco temporale pluriennale adeguato, visto il periodo di scarse risorse finanziarie, la risistemazione della rete viaria (comunale, vicinale, provinciale, regionale e statale) che interessa il nostro territorio, ragionando con chiarezza su priorità e tempi.


da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2013 alle 22:36 sul giornale del 18 febbraio 2013 - 600 letture

In questo articolo si parla di politica, strade, partito democratico, assisi, simone pettirossi, petrignano, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JCM