La scuola diocesana 'Giuseppe Toniolo' apre oggi i battenti

Istituto serafico 2' di lettura 19/02/2013 - Il prossimo 19 febbraio, presso l’Istituto Serafico di Assisi, inizieranno le lezioni della Scuola Diocesana di Formazione Socio-politica “Giuseppe Toniolo”, nata dalla sinergia dell’Ufficio Catechistico Diocesano e dalla Commissione Diocesana per i Problemi Sociali e il Lavoro, Giustizia Pace e Salvaguardia del Creato.

Fortemente sostenuta da mons. Sorrentino, che terrà la lezione introduttiva (Dottrina sociale della Chiesa: tra teologia e profezia), la Scuola si rivolge a tutti coloro che hanno vero interesse a conoscere l’insegnamento sociale del Magistero della Chiesa. Essa si rivolge a quei cristiani che, come il Maestro, hanno il coraggio di dare la vita per il mondo, impegnandosi a superare quella concezione – assolutamente non cristiana - della politica come cosa sporca, e l’intelligenza di avvertire l’urgenza di trasformare con la forza evangelica le stesse strutture sociali. In particolare vuole rivolgersi al mondo giovanile che, anche in forza del sedimento ideale proprio dell’età, ha la capacità di trasformarsi in forza travolgente al servizio del bene comune.
La Scuola ha voluto che la sua sede fosse ubicata presso il Serafico, segno della nostra Chiesa di Assisi verso i più poveri ed emarginati. Come a dire che non si tratta di blaterare concetti abusati, in un tempo in cui sembra di essere al capezzale della politica e della politica sociale, quanto piuttosto di raccontare, in modo sistematico e scientificamente corretto, la verità sull’uomo che Gesù Cristo è venuto a svelare: il Figlio unigenito rivela l’uomo all’uomo e gli rende nota sua altissima vocazione. Non solo, ma all’uomo ricorda il suo carattere relazionale che è alla base della costruzione della Città degli uomini. Città che trova un modello efficiente nella Città di Dio, in modo tale che la prospettiva escatologica, lungi dal mortificare il presente, ne costituisce l’anima progressista.
In questo anno scolastico 2012-2013, alla luce dell’espressione “il logos genera la polis”, l’itinerario didattico si svilupperà in 12 incontri per un totale di trentasei ore complessive e si concluderà, con una lezione del prof. Andrea Riccardi su Solidarietà: realismo e spirito, il 5 giugno 2013. I contenuti, in questo primo anno, anche se elaborati in modo tale da costituire delle unità didattiche, hanno carattere introduttivo: richiedono frequenza sistematica. Nei prossimi anni si completerà il ciclo di circa 150 ore e i temi saranno sempre più specifici. Sul sito diocesano è possibile consultare calendario delle lezioni, programmi e docenti.


da Don Giovanni Raia
Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Gualdo Tadino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2013 alle 03:37 sul giornale del 19 febbraio 2013 - 762 letture

In questo articolo si parla di attualità, istituto serafico, diocesi di assisi, padre giovanni raia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JFP