Bastia Umbra: lettera di Ansideri a Brozzi, ''Mai sperperato i soldi dei cittadini''

Stefano Ansideri 2' di lettura 22/02/2013 - Gentile Sig. Vannio Brozzi, nel rispetto, comunque, del ruolo che ricopre all’interno del Suo partito (anche se recentemente, in occasione delle primarie, la Sua linea di indirizzo è risultata sconfitta), voglio farLe notare, visto che non lo ha fatto prima, che i manifesti di cui parla, riportano in calce che la stampa degli stessi è avvenuta a totale carico dei componenti la Giunta e la Maggioranza, come recentemente anche per altri.

Scusi se porgo l’attenzione su questo particolare, ma viste le Sue considerazioni successive, Le ricordo che questa Amministrazione mai ha sperperato soldi dei Cittadini e mai lo farà, avendo chiaro lo spirito di servizio che anima tutti i suoi componenti, i quali, tanto per fare un esempio, non utilizzano di solito i mezzi comunali e non ricevono rimborsi in occasione delle numerose trasferte connesse all’attività istituzionale.
Mi spiace dover constatare che è Lei ad essere fortemente concentrato sull’attuale campagna elettorale, la quale, mi creda, nulla ha a che fare con l’attività amministrativa mia e dei miei Assessori, più interessati alla miglior gestione del Comune di Bastia Umbra.
Lascio ai “Bastioli”, che sicuramente sanno fare correttamente “due più due”, le considerazioni su quello che ancora una volta, rappresenta uno sterile e sciocco modo, da parte del PD, di muovere critiche alla maggioranza, cercando di mettere in secondo piano gli importanti risultati che, seppure in un periodo estremamente difficile, riesce a conseguire.
Risultati, come quelli riferiti all’IMU 2012, comunicati ufficialmente dal Ministero e non frutto di interpretazioni di parte.
Non siamo abituati a dire bugie ed è per questo che si sta valutando una eventuale azione giudiziaria volta a verificare se, quanto riportato nel Comunicato ufficiale del PD di Bastia Umbra (“Non si può continuare a dire bugie ai cittadini”) possa costituire lesione della dignità dell’Amministrazione e dei suoi singoli componenti.
Termino, augurando al Suo partito, come a tutti gli altri partiti impegnati in questa campagna elettorale, di poter risolvere, qualunque di essi sia chiamato al Governo dell’Italia, i gravi e pressanti problemi che assillano la Società di cui tutti noi facciamo parte.


da Stefano Ansideri
Sindaco di Bastia Umbra






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2013 alle 16:57 sul giornale del 26 febbraio 2013 - 626 letture

In questo articolo si parla di politica, stefano ansideri, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JQU