Maltempo: allagamenti nell'assisano, disagi a Tordandrea (fotogallery)

Allagamenti Tordandrea giugno 2013 2' di lettura 04/06/2013 - A seguito delle abbondanti precipitazioni che hanno colpito il perugino domenica scorsa, anche nell'assisano sono stati numerosi gli interventi per far fronte all'eccezionale emergenza pioggia che ha causato numerosi allagamenti in diverse zone del territorio. Tra le situazioni più critiche, il centro di Tordandrea dove le strade si sono trasformate in corsi d'acqua.

Il sindaco Claudio Ricci, che in una nota informa di aver “verificato la situazione personalmente durante l’emergenza pioggia”, ha ringraziato per il loro impegno “l’assessore ai lavori pubblici Lucio Cannelli, il responsabile dei servizi operativi Franco Siena, tutti gli operativi intervenuti, il comando con tutti i vigili urbani e, con ampia gratitudine per il lavoro mirabile svolto di segnalazione e raccordo, i carabinieri di Assisi nelle persone del comandante della compagnia di Assisi capitano Marco Sivori e del comandante di stazione Bruno Versace”. “La pioggia - aggiunge il sindaco - la cui intensità e caratteristiche hanno presentato un carattere di eccezionalità, ha creato molti punti di crisi contemporaneamente in diverse zone fra cui Assisi, San Damiano e Via Papini (strada parzialmente bloccata), Rivotorto (allagamento via Sacro Tugurio) e Santa Maria della Spina (allagamento sottopasso). Gli interventi, di messa in sicurezza e ripristino, sono continuati tutta la notte”. Nella mattinata di ieri la situazione era sotto controllo.
Emergenza anche a Tordandrea, in particolare lungo la provinciale n.408, dove si è creato un vero e proprio corso d'acqua che ha creato notevoli disagi alla popolazione. “Come al solito - scrive Paolo Brufani, allegando fotografie a corredo - forazze attappate e fossi pieni di erbacce. Il Comune (e la Provincia) non ha nemmeno l’accortezza di applicare la legge che obbliga i confinanti a tagliare le erbacce e ripulire i fossi. Cementificazione selvaggia a Santa Maria degli Angeli dove decine di migliaia di metri quadri di piazzali asfaltati e nuove strade impediscono la normale permeabilità del terreno sono la causa di questo fenomeno che negli ultimi tempi è diventato una consuetudine che causa ingenti danni e disagi alla popolazione di Tordandrea”.

Nelle foto:
gli allagamenti a Tordandrea (foto Paolo Brufani)








Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2013 alle 03:38 sul giornale del 04 giugno 2013 - 3376 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/NMr