Violenze su undicenne: arrestato ad Assisi sessantenne napoletano

Arresto carabinieri 1' di lettura 20/06/2013 - Violenza sessuale nei confronti di un ragazzino della zona: è questa la gravissima accusa mossa nei confronti di un sessantenne di origini napoletane, ma residente in Umbria da molti anni, arrestato nella notte tra venerdì e sabato ad Assisi.

Il suo arresto ha destato non poco sconcerto in città, dove l'uomo era piuttosto noto. Secondo l'accusa, il sessantenne avrebbe abusato di un undicenne della zona. Un episodio isolato, secondo il racconto del ragazzo, che ha confessato di aver subito violenza ai genitori i quali, poi, si sono rivolti ai carabinieri sporgendo formale denuncia. Compiuti i dovuti accertamenti, i carabinieri si sono recati nell'abitazione dell'uomo, tratto in arresto con l'accusa di violenza sessuale e trasportato nel carcere di Capanne.
Comparso davanti al giudice, l'uomo ha respinto ogni accusa. In virtù di ciò l'avvocato che lo assiste, Franco Libori, ha formulato la richiesta di scarcerazione, respinta dal giudice Lidia Brutti che ha convalidato l'arresto e la misura cautelare sollecitata dal pubblico ministero Paolo Abbritti.
Un brutto caso che è solo all'inizio.






Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2013 alle 03:23 sul giornale del 20 giugno 2013 - 2199 letture

In questo articolo si parla di attualità, carabinieri, arresto, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OtM