Economia del turismo, l'appello degli studenti: ''Il tempo stringe''

Economia del turismo Assisi 2' di lettura 20/06/2013 - Questa lettera rappresenta il pensiero di molti studenti che hanno vissuto la realtà del corso di laurea in Economia del turismo dall’interno, riuscendo a notare tutto il suo valore didattico e umano.

Innanzitutto cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i parlamentari umbri che si stanno battendo per questa nobile causa e inoltre ringraziamo in maniera particolare il sindaco ing. Claudio Ricci che, con una premura “paterna”, sta cercando di salvare una realtà che fino ad oggi ha rappresentato una faro per la formazione di management qualificato nel comparto turistico. Riagganciandoci all’interrogazione parlamentare fatta dall’onorevole Laffranco vogliamo sottolineare che questo corso di laurea vanta, come nessun’altro, un esperienza ventennale nella formazione didattica di dottori in materia turistica. Oggi purtroppo a causa del D.M. 47 abbiamo assodato che all’interno della facoltà di economia non si possono mantenere attivi tutti i cdl finora mantenuti. Noi già in passato abbiamo dato il nostro contributo, chiudendo la laurea specialistica, affinché la facoltà riuscisse a tenere sul proprio territorio un offerta formativa più ampia e più decentrata, però adesso il sacrificio andrebbe fatto da qualche altra parte anche perché altrimenti NOI verremmo cancellati dall’ateneo.
In questo periodo di recessione in molti programmi televisivi come Porta a Porta e Report si è parlato di turismo come locomotore di una nuova economia capace di generare posti lavoro soprattutto per i giovani, allora la domanda che noi ci poniamo è, perché proprio adesso che potremmo essere un opportunità di differenziazione per tutto l’ateneo ci vogliono chiudere? E soprattutto, visto che nel centro Italia stanno riducendo i corsi di laurea sul turismo perché non cerchiamo di continuare il nostro percorso, ritornando ad essere il punto di riferimento che eravamo in passato?
Infine, volevamo sottolineare che ad oggi abbiamo avuto delle richieste di iscrizione che oscillano tra le 25/30 unità... noi non sappiamo cosa rispondere, ormai il tempo stringe e bisogna fare qualcosa!!!
L’università si costruisce insieme.


da Prospettivamente
Associazione studentesca





Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2013 alle 23:50 sul giornale del 21 giugno 2013 - 697 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ow4