Bonus acqua per famiglie in difficoltà: 50 litri di acqua gratis a testa

acqua potabile 1' di lettura 25/06/2013 - Nell'Assemblea dei sindaci dell'A.t.i. n.2 che si e' svolta ieri e' stato deciso un sostegno agli utenti del servizio idrico integrato che versano in situazioni di disagio economico, che risiedono nei comuni di Perugia, Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Citta' della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica.

Il presidente Wladimiro Boccali ha sottolineato come alla base della decisione vi sia la necessita' di offrire un concreto aiuto alle famiglie in difficolta' per via della crisi.
Gli utenti del servizio idrico che hanno un valore dell' ISEE non superiore a 9.500 euro avranno un bonus, a titolo di contributo forfettario, pari al consumo di 50 litri di acqua per ciascun componente il nucleo familiare. Il provvedimento consente, tra l'altro, grazie all'introduzione del bonus pro capite, una migliore tutela dei nuclei familiari piu' numerosi.
A breve sara' disponibile presso le sedi di Umbra Acque e sul sito internet dello stesso gestore la modulistica con cui richiedere il bonus. " In un momento come questo - ha detto Boccali - in cui gli enti locali sono chiamati ogni giorno a fronteggiare gli effetti dei tagli di bilanci, i sindaci dei Comuni dell'A.t.i. n.2, hanno espresso la chiara volonta' di fornire alle famiglie economicamente piu' deboli un concreto sostegno, che permettera' loro di beneficiare di un quantitativo gratuito di acqua tanto maggiore quanto piu' numerosa e' la famiglia".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2013 alle 01:37 sul giornale del 25 giugno 2013 - 1348 letture

In questo articolo si parla di attualità, acqua potabile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OEK