Zona est, Tellurio: ''Questione da risolvere in fretta''

Marco Tellurio 1' di lettura 27/06/2013 - Già prevista nel piano degli obiettivi prefissati per la legislatura 2011-2016, quella della zona est di Assisi, segnatamente della zona Ivancich, rimane una delle questioni da risolvere con la massima sollecitudine per il Movimento "Uniti per Assisi".

È quanto sostiene il segretario Marco Tellurio, che, in relazione a quanto già previsto in bilancio al riguardo, ricorda che problemi impellenti riguardano la viabilità pedonale (marciapiedi) e veicolare (mezzi pesanti), trasporti pubblici, parcheggi, drenaggio delle acque, aree di aggregazione e verde pubblico.
In un contesto urbano molto variegato, i cui contorni geografici sono riconducibili al Convitto ad ovest, allo Stadio degli Ulivi ad est, al Parco del Monte Subasio a nord e al Convento dei Cappuccini a sud, di portare a soluzione problematiche che riguardano una comunità di 2.000 persone.
Nell'opera di riqualificazione della zona, già intrapresa - puntualizza il segretario Tellurio -, anche con la nuova sede per la Polizia di Stato, dobbiamo assolutamente considerare anche le questioni ordinarie che sono ancora da risolvere.
Tante sono le realtà che insistono nella zona Ivancich: le scuole, l'Eremo, il Monte Subasio con i suoi percorsi, il camping, la Rocchicciola, il Pincio, il Centro Pastorale, il Convento dei Cappuccini ed il complesso sportivo più importante del Comune che vanno fatte interagire e che ci inducono, pertanto, a riconsiderare il ruolo di tale contesto.


da Marco Tellurio
Segretario Uniti per Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2013 alle 03:39 sul giornale del 27 giugno 2013 - 1330 letture

In questo articolo si parla di politica, uniti per assisi, marco tellurio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OKh