Le cerase e i mostaccioli presenta: la torta dolce di Santa Chiara

Torta dolce Santa Chiara 2' di lettura 12/08/2013 - In occasione dell’11 Agosto 2013, data così importante per la Città di Assisi ed il nostro Paese, sono lieta di poter far conoscere agli affezionati lettori di “Vivere Assisi” una ricetta antica, che risale all’epoca di Santa Chiara d’Assisi.

Infatti in alcuni monasteri le suore clarisse, per secoli hanno custodito gelosamente la ricetta di questo dolce, affinchè la loro tradizione potesse essere tramandata nel tempo. La ricetta di questa torta semplice, quanto gustosa, nel tempo ha subito pochissime variazioni: nel Medioevo al posto dello zucchero si utilizzava il miele, mentre al burro si preferiva l’olio e/o lo strutto. Questa che vi propongo di seguito è la versione aggiornata, in modo che possiate repererire con facilità gli ingredienti necessari per realizzare questo dolce e poter rispettare il più possibile la relaizzazione di questa preparazione, che ad Assisi ogni 11 Agosto viene preparata con tanto amore e devozione.
TORTA DOLCE DI SANTA CHIARA D'ASSISI
Ricetta di Chiara Giontoni
Ingredienti
300 gr. di farina tipo "0",
300 gr. di zucchero semolato,
300 gr. di burro,
6 uova,
la scorza di un limone non trattato,
due bustine di lievito per dolci,
75 gr. di uvetta,
75 gr. di pinoli,
150 gr. di mandorle tritate grossolanamente.
Procedimento
Accendete il forno a 200°: se avete un forno elettrico lasciatelo sulla funzione forno statico, particolarmente adatta per la cottura dei dolci. Poi setacciate la farina di grano tenero e versatela all’ interno di una ciotola e a seguire aggiungete, lo zucchero, il burro a dadini, le uova, la scorza di limone, il lievito, l'uvetta ed i pinoli. Ora che tutti gli ingredienti sono all’interno della ciotola, utilizzate una frusta per amalgamarli in modo omogeneo ed ottenere un composto liscio e denso. Quando l’impasto sarà pronto imburrate ed infarinate lo stampo: questa importantissima operazione farà sì che la torta non si attacchi e prima di infornare abbiate l'accortezza di cospargere la superficie della torta con la granella di mandorle. Infine fate cuocere la torta per 40 minuti suddividendo così i tempi di cottura e le temperature: per i primi 10 minuti mantenete la temperatura del forno a 200°, mentre per i restanti 30 minuti abbassate la temperatura a 160°. La torta dolce di Santa Chiara sarà pronta quando la superficie e le mandorle saranno belle dorate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2013 alle 03:40 sul giornale del 12 agosto 2013 - 2418 letture

In questo articolo si parla di attualità, cucina, gastronomia, assisi, tradizione, chiara giontoni, le cerase e i mostaccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QAO

Leggi gli altri articoli della rubrica Le Cerase e i Mostaccioli