Nuova stagione teatrale alla Cittadella firmata da Teatro Studio Assisi

Teatro della Cittadella Assisi 4' di lettura 21/08/2013 - I rappresentanti legali della Pro Civitate Christiana e dell'Associazione Culturale “Teatro Studio Assisi” hanno siglato un protocollo d'intesa che segnerà l'inizio di una collaborazione finalizzata a promuovere la crescita culturale e sociale attraverso le varie forme di espressione comunicativo-teatrale e musicale del territorio.

Da moltissimo tempo i componenti dell'Associazione hanno cooperato in molteplici occasioni con la Cittadella e lo spettacolo “ECHI DI CAMPANILE” lì rappresentato nel gennaio scorso ha fatto nascere l'idea di proporre alla Pro Civitate un accordo che permetta una stretta collaborazione, così da avere a disposizione un teatro e, durante l'estate, un anfiteatro all’aperto, per la rappresentazione di spettacoli teatrali o di concerti, da parte della nostra o di altre associazioni del territorio.
Il 30 marzo 2013, Sabato Santo, una “LAUDA DELLA SCAVIGLIAZIONE” è stata offerta per suggellare la proposta, e il prossimo 21 agosto, in occasione del 71° Corso di Studi Cristiani, nell'Anfiteatro della Cittadella, sarà rappresentato l'atto unico di Anna Maria Romagnoli “PIÙ CHIARA DELLA LUCE – La vita di Santa Chiara di Assisi nelle testimonianze delle prime Clarisse”. Lo stesso spettacolo sarà riproposto per il pubblico domenica 25 agosto sul Chiostro di Sisto IV nella Basilica di San Francesco.
Una struttura ben nota ai cittadini, il teatro della Cittadella: negli anni 1950-1980 era l'unico teatro di Assisi che si potesse chiamare tale, all’avanguardia nell’architettura e nella dotazione di servizi, e tutti i saggi scolastici, quelli delle prime scuole di danza e le iniziative teatrali degli abitanti della zona gravitavano su quell'impianto; e che bei concerti e festival a livello internazionale nell'anfiteatro! Negli ultimi anni, invece, tutto ciò è stato sottoutilizzato e gli assisiati lo hanno un po' dimenticato.
L'idea del direttivo dell'Associazione ha risvegliato ciò che era sopito e grazie alla volontà della Presidente Chiara De Luca e dello staff dirigenziale della Pro Civitate Christiana si è potuto concretizzare questo rapporto che permetterà alla cittadinanza di riappropriarsi di un bene importante in un centro storico sempre più abbandonato dagli abitanti, complici in parte gli Amministratori, i quali tendono a privilegiare forze esterne, ospiti e turisti, a scapito dei cittadini, anziché incentivare e sostenere iniziative locali.
Questi i prossimi appuntamenti della nuova stagione teatrale 2013-14, dopo “PIÙ CHIARA DELLA LUCE” del 21-25 agosto: in collaborazione con la sede di Assisi dell'Associazione Mozart Italia, un workshop sull'opera “COSÌ FAN TUTTE” in forma di concerto di Wolfgang Amadeus Mozart, realizzato dagli allievi e dai docenti del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, guidati dal M° Antonio Cipriani, sabato 12 ottobre 2013 alle ore 21.00.
Nel mese di novembre è prevista una rappresentazione tra prosa e balletto di: “LA GABBIANELLA E IL GATTO”, liberamente tratto dal libro di Luis Sepùlveda e frutto della collaborazione tra le associazioni Teatralba e Scarpette Rosa.
Ai primi di dicembre Teatro Studio Assisi per AssiCity, debutterà con la commedia: “LA CENA DEI CRETINI” di Francis Veber, mentre l'Associazione parteciperà al saggio finale dello Stage teatrale, tenuto dagli attori Sara Armentano e Roberto Turchetta, su “RISVEGLIO DI PRIMAVERA” di Frank Wedekind, che è previsto per il periodo natalizio.
Nel prossimo anno, sempre in collaborazione con l'Associazione Teatralba, è prevista la rappresentazione della commedia di Francesca Angeli “QUEL SOLITO SABATO” e la lettura teatrale tratta dai Fioretti di San Francesco, per voce recitante e salterio, dal titolo “SCRIVI FRATE LEONE”.
Da definire, assieme ad altri eventi, la commedia di Alberto Perrini con la regia di Claudio Carini “TRE DI PICCHE” - Il noir delle monache - portato in scena dall'Accademia degli InQuieti – Compagnia Teatrale Città di Spello.
Non si è inoltre persa la speranza di riproporre “LA BISBETICA DOMATA” di William Shakespeare, che con grande successo era stata rappresentata dal Teatro Studio Assisi nel febbraio del 2012.
Tanti, come si nota, gli appuntamenti: saranno ora gli abitanti della città a decretare il successo di questa iniziativa con una consistente partecipazione agli spettacoli proposti, vincendo la pigrizia e abbandonando per qualche ora le comode poltrone di casa per vivere dei momenti di sana vita comunitaria.
Un invito, quindi, finalizzato sia ai giovani, sia ai meno giovani, sia ai diversamente giovani, sia agli anziani, per promuovere e condividere una scelta culturale che permetterà quella crescita umana, di cui si parlava in premessa, in una società sempre più cinica ed indifferente, pur se desiderosa di cambiamento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2013 alle 03:45 sul giornale del 21 agosto 2013 - 1806 letture

In questo articolo si parla di cultura, assisi, carlo menichini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QQc