Bastia Umbra: falsi agenti dell'Ente Palio tornano alla carica

Marco Gnavolini 1' di lettura 02/09/2013 - Il Palio de San Michele è attaccato anche quest’anno da falsi agenti pubblicitari, dopo i due fenomeni di analoga natura verificatesi lo scorso anno. Sono giunte segnalazioni significativi da parte di alcuni commercianti di Bastia Umbra in merito ad un uomo che si presenta presso aziende ed esercizi commerciali come incaricato dall’Ente Palio, proponendo spazi pubblicitari per una rivista dedicata alla 51esima edizione del Palio de San Michele.

Il presidente Marco Gnavolini smentisce tale incarico e piuttosto invita la cittadinanza a diffidare di chiunque si presenti a nome dell’Ente Palio senza credenziali ufficiali. Queste richieste pubblicitarie sono qualificabili come reale truffa e saranno soggette a denuncia penale, essendo stati registrati ufficialmente sia i loghi dell’Ente Palio sia dei rioni.
L’incaricato ufficiale dell’Ente Palio si mostrerà, invece, con regolare lettera firmata dal presidente dell’Ente per la presentazione delle proposte commerciali e promozionali dedicate alla manifestazione di imminente inizio.


da Ente Palio de San Michele
Bastia Umbra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2013 alle 00:23 sul giornale del 02 settembre 2013 - 609 letture

In questo articolo si parla di attualità, palio de san michele, marco gnavolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Rds