La 'Fiaccola della Fede' ancora una volta congiunge Assisi e Osimo

Fiaccola della Fede Assisi-Osimo 3' di lettura 19/09/2013 - Si è ripetuta anche quest'anno la “Fiaccola della Fede, il cammino itinerante che ripercorre il tragitto percorso nel 1657 da San Giuseppe da Copertino, partito dal convento di Assisi alla volta di Osimo, dove visse fino alla sua morte.

Il Cammino, evento culturale-religioso ideato e proposto dal dott. Sauro Mercuri, ripercorre tutte le tappe del percorso del Santo, passando anche attraverso i conventi di Pietrarubbia e Fossombrone, in un itinerario che congiunge l'Umbria e le Marche con un legame mistico e spirituale.
Ad organizzare l'evento, come negli anni precedenti, il gruppo di atleti della società “Atletica Amatori Osimo Bracaccini. Gli atleti, insieme ad alcuni accompagnatori, sono partiti sabato scorso da Osimo, alle ore 4.30, raggiungendo la basilica di San Francesco di Assisi alle prime luci dell'alba. Qui, al termine della Santa Messa presso la cappella dove sono custodite le spoglie mortali di San Francesco, si è svolta la cerimonia dell'accensione e benedizione della fiaccola.
Poco dopo, alle 8.30, è partita la staffetta alla volta di Osimo, composta da: Pepa Lucia, Catena Franco, Mazzieri Doriano, Caprari Mirco, Leo Antonio, Martini Sergio, Cesari Graziano, Bracaccini Alessandro, Luciano Giuliodori, Lorenzo Lana, Falasconi Paolo, Stabile Gaspare, Pesaresi Gianfranco. Nel Cammino, articolato lungo un tragitto di 137 Km, gli atleti sono stati accompagnati dai ciclisti Pio Renato Sbaffo, Giuseppe Fabietti e Simone Agostinelli, scortati da pattuglie della polizia locale dei territori comunali attraversati.
Anche quest’anno “La Fiaccola della Fede” ha attraversato territori comunali umbri di Assisi e Nocera Umbra e, valicando il Passo del Cornello posto a 818 m. sul livello del mare, ed entrando in territorio marchigiano per Fiuminata, Pioraco, Castel Raimondo, San Severino Marche, Treia, Appignano Montefano, fino a raggiungere alle ore 18,45 il Santuario di Campocavallo.
Nella tarda serata poi la Fiaccola ha raggiunto il centro storico di Osimo, durante lo svolgimento della manifestazione ideata dall’Assessorato allo Sport “Sportiveggiando”.
Dopo aver percorso da Piazza Dante tutto il Corso Mazzini fino in Piazza del Comune, è salita sul palco per essere presentata dall’Assessore allo Sport Alessandro Antonelli e da Piazzini, Presidente della Asso, al numeroso pubblico presente e a tutte le società sportive locali.
Infine la Fiaccola della Fede scortata ed accompagnata da alcuni podisti dell’Atletica Bracaccini, è stata esposta sulla balconata del palazzo della Concattedrale di Osimo che sovrasta l’intera Piazza del Municipio. Passata poi all’interno del Teatro la Fenice durante la consegna delle Civiche Benemerenze, ha raggiunto la sua destinazione finale presso la Tomba del Santo Giuseppe da Copertino.
Nel contesto di questa cerimonia Religiosa, Alessandro Bracaccini, portavoce del gruppo, ha portato la testimonianza di una grande esperienza unica vissuta da grandi momenti di stima, affetto dimostrati dalla popolazione dei paesi toccati nei 140 Km. percorsi. “Al di là dell’importante impegno organizzativo - ha spiegato il portavoce -, le parole di elogio delle autorità politiche e religiose locali, ci spingono a continuare in questo nostro cammino religioso e sportivo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2013 alle 19:05 sul giornale del 20 settembre 2013 - 1338 letture

In questo articolo si parla di attualità, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RWv