Torchiagina, la replica di Maccabei: ''Riqualificazione bloccata dal 2009''

Simonetta Maccabei 2' di lettura 19/09/2013 - Ho letto le considerazioni di ben due consiglieri di maggioranza, Apostolico della lista Lunghi e Freddii del PDL, (quale onore!), sulla mia decisione di aver sottolineato il colpevole ritardo dell’Amministrazione Comunale di Assisi, ancora bloccata sul progetto di riqualificazione dell’area Pro Loco di Torchiagina, per il quale sono fermi in comune dal 2009 ben 120.000 euro, più altri 30.000 quale cofinanziamento della Proloco.

Per questo motivo la nostra associazione ha deciso di non concedere il locale della stessa al vice sindaco Lunghi. Abbiamo preferito richiamare l’attenzione dell’Amministrazione sul problema con questa azione che ci sembra molto più decorosa della pagliacciata dello sciopero della fame da parte dei consiglieri di maggioranza, utile solo a far ridere tutta l’Umbria.
Apostolico ci assicura che la “pensilina” verrà istallata entro dicembre. Grazie, ma ciò denota che è disinformato, per cui farebbe meglio ad informarsi prima di scrivere. Torchiagina sollecita con forza questo progetto necessario per le nostre manifestazioni, tra cui l’appuntamento dell’estate che, quest’anno, come già per le tante feste delle altre frazioni, e non credo sia un peccato, è stato fatto in collaborazione con l’Associazione Calcio, con innegabile positivo risultato.
A Freddii faccio presente che la sua difesa della gravosa tassazione IMU e TARES appare a tutti non credibile, perché la gente l’ha toccata con il proprio portafoglio.
Inoltre lamenta, copiando il Sindaco, che ci sono stati meno trasferimenti da Roma per 5.200.000 euro, ma non dice che tra IMU e TARES IL MAGGIORE PRELIEVO negli ultimi due anni, applicato dal Comune, è stato di 8.063.000 euro.
È vero che parlo poco in consiglio, non mi piacciono le solite chiacchiere per far vedere che si esiste, ma faccio presente che, al momento della votazione delle tariffe e tasse, ho votato contro gli aumenti, a differenza di Apostolico e Freddii favorevoli.
Quanto alla lamentela di quest’ultimo che Informassisi avrebbe fatto passare la convenzione del piazzale antistante la Basilica di S. M. Angeli come definitiva, egli ha fatto cattiva lettura. Infatti è vero il contrario. Chiaramente si legge che, con la perizia dell’Ufficio Tecnico delle Entrate di Perugia, tutto si è bloccato e l’amministrazione di Assisi non ha potuto portare a termine la sciagurata promessa elettorale di regalare dei beni pubblici ai Frati della Basilica di S. M. Angeli.


da Simonetta Maccabei
Gruppo consiliare Lista Bartolini Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2013 alle 20:00 sul giornale del 20 settembre 2013 - 1218 letture

In questo articolo si parla di politica, simonetta maccabei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/RXS