Sanità, Ricci: ''Pronti a tutto per difendere il punto nascita di Assisi''

2 giugno 2012, manifestazione tutela punto nascita 1' di lettura 30/01/2014 - “Il punto nascita di Assisi deve rimanere ed essere potenziato”. Così il sindaco di Assisi Claudio Ricci, che in una nota sottolinea che l’ospedale di Assisi “era arrivato ad avere oltre 700 nascite all'anno, prima che venisse privato del primario”.

“Molti - prosegue - vogliono venire a nascere ad Assisi (da tutta l'Umbria) e, soprattutto nel tempo di Papa Francesco, deve rimanere la possibilità di avere bambini di nome Francesco e bambine di nome Chiara nati/e ad Assisi.
Peraltro anche in questo momento i numeri dei nati ad Assisi sono analoghi ad altri punti nascita che, stando alle citazioni stampa, verranno mantenuti. Siamo pronti, per la difesa del punto nascita, ad ogni tipo di ricorso e azione di protesta, nessuna escluda, e, comunque, nei prossimi giorni si invierà una comunicazione al Ministro della Sanità (con richiesta di incontro) per rappresentare tale esigenza”.


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2014 alle 02:41 sul giornale del 30 gennaio 2014 - 750 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, assisi, claudio ricci, punto nascita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XKk