Frate Alessandro in concerto per i bambini di Chernobyl

Frate Alessandro Brustenghi 2' di lettura 01/03/2014 - “Un canto di speranza per i Bambini di Chernobyl” è il titolo del concerto di beneficenza in programma per questa sera, sabato 1 marzo, alle ore 20.30, al teatro Lyrick di Assisi. Sul palco le voci di Frate Alessandro e Luciana Ugolini, con la partecipazione delle voci bianche del coro Aurora di Bastia Umbra e dei gruppi canori di Marsciano Chorus e Ca.O.S.

L’evento è organizzato dall'Associazione Orizzonti onlus insieme al Forum per i diritti dei bambini di Chernobyl – Comitato di Tavernelle, con la partecipazione straordinaria del Gruppo Autonomia Down scuola di ballo Soleluna dance gallery diretta da Celina Mecatti, Teresa Brufani e Barbara Paggi.
Lo scopo delle associazioni è di aiutare i bimbi bielorussi colpiti dalla radioattività della centrale di Chernobyl; dal 1993 invita i bambini bielorussi in Italia per 3 mesi l’anno presso le famiglie ospitano questi piccoli provenienti per la maggior parte dall’orfanotrofio. Il soggiorno in Italia contribuisce a ridurre del 30/35% il tasso di radioattività aiutando cosi a rafforzare il loro sistema immunitario compromesso. Oltre l’accoglienza in famiglia, da dieci anni arrivano per un mese 15 bambini con degli handicap psichici che vivono nell’internato di Lucavien e che vengono ospitati dalle suore di Cascia per tutto il mese di luglio: usufruiscono di una vacanza terapeutica davvero speciale perché trascorrono 15 giorni al mare godendo dello iodio di cui hanno un estremo bisogno. A Ripa vengono ospitati 4 bambini sordomuti, supportati dalle tecniche di apprendimento e socializzazione fornite dall’Istituto Serafico di Assisi.
Il concerto sarà in collegamento skype con la città bielorussa di Gomel e il ricavato sarà devoluto in favore dei piccoli bielorussi.
Per informazioni: 075.8044359 teatro@lyrick.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2014 alle 02:42 sul giornale del 01 marzo 2014 - 905 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, chernobyl, beneficenza, assisi, teatro lyrick, alessandro brustenghi, frate alessandro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZgA