Donne e lavoro, un premio alle aziende amiche delle mamme

10/03/2014 - Ha avuto luogo sabato scorso, ad Assisi, la prima edizione del Premio Città di Assisi "Aziende Family Friendly", in coincidenza con la "Festa della Donna", proprio per meglio esprimere il tema principale della iniziativa allestita con la collaborazione del "movimento per la Vita" di Perugia: "Migliorare la qualità del lavoro delle lavoratrici madri".

 
Sono state premiate aziende per l'impegno dimostrato nella valorizzazione di azioni di pari opportunità e di conciliazione vita-famiglia-lavoro a favore dei propri dipendenti.
 
Ha portato il saluto dell'amministrazione comunale il vicesindaco Antonio Lunghi. Ha illustrato l'iniziativa Simone Pillon, Presidente del Forum delle Famiglie, che ha sottolineato "il bisogno di impresa aperta alla comunità", ed ha insistito sulla "necessità di ripristinare le modalità di relazione familiare". Sono state premiate la Nestlè Italiana S.p.A., rappresentata da Gian Luigi Toia, Responsabile delle Relazioni Industriali, la "Umbra Group" di Valter Baldaccini e la "Loccioni Group".
 
Sono intervenuti anche Roberto Sorrenti del Consorzio Elis, Ulderico Sbarra, Segretario Regionale della Cisl, Francesco Mignani, Assessore alle Pari Opportunità del comune di Assisi. La vicepresidente della Regione Umbria, Carla Casciari, si è complimentata per la istituzione del "Premio Assisi" ed ha commentato i dati del Cnel secondo cui le donne con figli hanno il 30% in meno di possibilità di trovare lavoro.

 






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2014 alle 03:58 sul giornale del 10 marzo 2014 - 1177 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZFy