Contrabbando di sigarette nell'assisano: tre rinvii a giudizio

Sigarette generico 1' di lettura 13/03/2014 - Importavano illegalmente chili e chili di sigarette dalla Polonia e le smerciavano anche nella zona dell’Assisano, camuffandosi da corrieri espresso. Per questo tre persone sono state rinviate a giudizio con l’accusa di contrabbando. A riportare la notizia è il Giornale dell’Umbria.

I fatti risalgono al 2008. Secondo l'accusa uno dei tre “trasportava, utilizzando mezzi di trasporto apparteneneti alla Ups, società estranea al reato, e deteneva nel territorio dello Stato 823 stecche e 9 pacchetti di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, marca Classic, provenienti dalla Polonia, per un peso complessivo di chilogrammi 165 circa”. Il quotidiano riferisce inoltre che, sempre scorrendo il capo d’imputazione, gli accusati “in concorso tra loro e con altre rimaste ignote introducevano e trasportavano, utilizzando mezzi di trasporto appartenenti alla Ups, società estranea al reato, e detenevano nel territorio dello Stato pacchetti di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, di varie marche, provenienti dalla Polonia, per un peso complessivo totale di chili 5.522, dei quali 659 chilogrammi sottoposti a sequestro”.
Secondo quanto appurato dalla Guardia di finanza, si legge ancora sulle colonne del quotidiano umbro, le sigarette venivano comprate in Ucraina e in Polonia a mezzo curo al pacchetto per essere rivendute a Napoli a 2 euro, meno della metà del prezzo di quelle legali. Molti pacchetti si fermavano in Umbria per essere distribuiti nel mercato parallelo. Altri carichi, invece, transitavano solo per la regione, ritenuta immune dai controlli”.
Ora per i tre, difesi dagli avvocati Daniele Federici, Fabio Antonioli e Simone Nicotra, si aprirà il processo per contrabbando nel quale i Monopoli di Stato si sono costituiti parte civile tramite l’Avvocatura di Stato.






Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2014 alle 02:23 sul giornale del 13 marzo 2014 - 839 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giustizia, sigarette, contrabbando, assisi, Raffaele Aristei, rinvio a giudizio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZPF