Nomine Forza Italia, l'ex Pdl insorge: ''Manovra contro Ricci''

Claudio Ricci e Giorgio Bartolini 2' di lettura 21/03/2014 - Disapprovando la spaccatura decisa a livello nazionale, noi eletti nelle fila del Popolo della Libertà non abbiamo aderito né a Forza Italia né al Nuovo Centrodestra, ma siamo rimasti equidistanti dalle due posizioni, adoperandoci localmente affinché prevalessero i tantissimi punti condivisi rispetto alle pochissime divergenze.

Evidentemente i nostri propositi non sono piaciuti ai vertici di Forza Italia che con un’azione a dir poco inopportuna hanno scelto il coordinatore di Assisi non tra gli iscritti, i simpatizzanti e gli eletti, come ovvio e dovuto, ma tra coloro che da anni sono all’opposizione e non hanno mai perso occasione per attaccare pesantemente tutta la dirigenza dei partiti presieduti da Berlusconi.
Non riusciamo ad individuare nessuna motivazione politico-amministrativa plausibile per questa controversa ed indifendibile scelta, visto che Ricci è il primo sindaco di Assisi ad essere stato eletto al primo turno per due mandati, ha ricoperto per oltre un decennio incarichi dirigenziali in FI e nel PdL e, fino a pochi giorni indietro, ha rappresentato per tutto il centrodestra regionale un esempio di ottima amministrazione da sbandierare durante le consultazioni elettorali e gli incontri istituzionali.
Di due cose siamo certi però: la manovra in atto è contro di lui ed è stata ideata e portata a termine affinché Assisi non avanzi richieste (presidenza regionale) e rimanga terra di conquista (voti), oltre che vetrina da cui ogni tanto affacciarsi. Per non essere complici di certi personaggi che non hanno esitato a collocare Forza Italia all’opposizione, calpestando il volere e scippando il voto di migliaia di elettori, per non essere confusi con chi ritiene di poter prendere impunemente decisioni sopra la testa degli altri - alimentando così la disaffezione dei cittadini nei confronti della politica - e non aspirando ad entrare nella storia (visto che il posto è già occupato da un collega), aderiremo al gruppo misto con la denominazione “Per Assisi Popolare” e continueremo a governare la città con responsabilità, impegno e caparbietà come negli ultimi otto anni, incuranti degli inciuci di palazzo.

Gli Assessori e i Consiglieri Comunali di Assisi
Walter Almaviva
Franco Brunozzi
Lucio Cannelli
Moreno Fortini
Rino Freddii
Daniele Martellini
Moreno Massucci


dagli Assessori e consiglieri di maggioranza di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2014 alle 00:47 sul giornale del 21 marzo 2014 - 1275 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, assisi, centrodestra, claudio ricci, giorgio bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1e1