Il cuore del Pincio torna a battere: parco rimesso a nuovo

Lavori sistemazione Pincio 2' di lettura 16/03/2014 - E’ stato ripulito, sistemato e a partire da domenica tornerà ad accogliere cittadini e turisti nel cuore verde della città. Stiamo parlando del parco “Regina Margherita” di Assisi, per tutti gli assisiati noto come “Pincio”, rimesso a nuovo dall’associazione “Quelli del Bronx” che, dopo aver vinto la gara per la gestione dell’area, è pronta a restituire alla città il suo parco.

I volontari dell’associazione, presieduta da Roberto Sciamanna e composta da tanti giovani del posto, ha impiegato alcune settimane per i lavori di sistemazione e ripulitura negli spazi più vicini all’ingresso, all’anfiteatro e alla parte superiore. In particolare il gruppo ha proceduto allo sfoltimento delle piante, alla sistemazione delle staccionate, all’eliminazione di foglie e rami secchi e al ripristino di parte della viabilità per rendere fruibile il parco.
“La riapertura di domenica prossima - spiegano gli organizzatori sulle colonne del Corriere dell’Umbria - sarà un momento importante per tutta la città e di soddisfazione per tutti coloro che ci stanno lavorando e ci stanno credendo”. Un parco, quindi, pronto a riabbracciare i cittadini che l’associazione intende coinvolgere anche nell’interessante iniziativa di “toponomastica partecipata”. “Sul sito www.quellidelbronx.it - spiega ancora l’associazione - stiamo raccogliendo una serie di indicazioni di persone che stanno suggerendo quali nomi dare alle vie e piazze del Pincio”. Un modo, insomma, per fare del parco cittadino ancor più il parco di tutti i cittadini.
Tra le ulteriori iniziative in cantiere, infine, l’associazione ha in mente di organizzare anche il percorso botanico del Pincio che, con la collaborazione di un agronomo che ha già catalogato piante e alberi, intende apporre delle targhe davanti ad ogni albero di particolare interesse costruendo un vero e proprio itinerario naturale.
Sul fronte della riqualificazione generale, invece, all’inizio del 2014 il consiglio comunale ha approvato il progetto preliminare in variante al Prg che prevede la ristrutturazione ambientale del parco con una dotazione di servizi di tipo ristorativo. Al piano, tuttavia, la minoranza si è opposta, ritenendo inopportuna “la trasformazione dello spazio della pista da ballo da area verde ad area a servizi per la realizzazione di una struttura di 232 metri quadrati adibita a ristorazione”.
E voi che ne pensate? Dite la vostra lasciando un commento all'articolo.
Nelle foto:
la sistemazione del Pincio (foto Flavia Pagliochini)








Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2014 alle 19:14 sul giornale del 22 marzo 2014 - 3029 letture

In questo articolo si parla di cronaca, assisi, pincio, sara caponi, parco regina margherita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZZH