Bastia Umbra: Pd, ''Nel centrodestra regnano confusione e conflitti ''

Partito Democratico bandiera 3' di lettura 27/03/2014 - Sono sorprendenti i comunicati stampa di alcuni soggetti del centrodestra. Ora ci viene comunicato che il Nuovo Centrodestra - non si sa sotto quale simbolo e con quali uomini - sostiene la candidatura del sindaco Ansideri e questa notizia viene data con grande enfasi.

Ma noi ci chiediamo: ma se la candidatura di Ansideri, sindaco attualmemte in carica, non era sostenuta almeno dal centrodestra, ma allora: chi lo sosteneva? Sarebbe stato meglio dire o informare che al momento solo il centrodestra e parte delle liste di centro sostengono la candidatura di Ansideri.
Il che francamente non ci sembra una grande notizia se la mettiamo anche in relazione che la lista civica Aristei non appoggia più tale candidatura e non vi è la certezza se sarà presente alle prossime consultazioni.
Quindi ci sembra - a ormai meno di 60 giorni dall'appuntamento elettorale - una candidatura ancora in alto mare dal punto di vista delle alleanze. Senza dimenticare poi le uscite e le motivazioni polemiche del già assessore Livieri, del già Assessore Aristei e delle motivazioni più volte da noi rese note del consigliere oggi appartenente a Forza Italia Caccinelli.
Ci sembra che molti esponenti del centrodestra abbiano ampie riserve sui metodi adottati dal Sindaco Ansideri nel condurre la sua Giunta. Quindi sul piano politico ci sembra di poter dire che nel Centrodestra regna ancora molta conflittualità e tanta confusione. Anche possiamo riconoscere che, dal punto di vista della comunicazione, è encomiabile il tentativo di far vedere che sono tutti amici fraterni!
Nel merito della buona amministrazione e dei risultati conseguiti ci permettiamo di osservare che: a) relativamente al Prg ancora alla fine del mandato non esiste niente (anzi da questo punto di vista un punto qualificante del programma del sindaco Ansideri è stato totalmente disatteso); b) relativamente alla scuola di XXV Aprile esiste il progetto, ma ne esisteva già uno 5 anni fa: come dice il Sindaco di Assisi il giudizio si dà per le cose fatte e realizzate e non per gli annunci di cui questa giunta è maestra.
Per l'ennesima volta ribadiamo che i bilanci del comune di Bastia sono stati sempre in ordine e positivi: per cui su questo versante non c'è nessun merito da ascrivere alla giunta Ansideri. Questi signori si vantano di aver ottenuto un compenso significativo per la gestione del metano, ma giova ricordare che questo compenso non è regalato da nessuno, ma pagato dai cittadini utenti; per cui prima di vantarsi di aver ottenuto tali risultati sarebbe bene pensarci.
Anzi diamo un giudizio totalmente negativo sulla gestione del bilancio del comune di Bastia per la parte in conto capitale: non è senz'altro una cosa positiva il fatto che il Comune abbia ridotto l'indebitamento in conto capitale. E' la certificazione - che noi abbiamo più volte denunciato - di non aver attivato nessun cantiere e nessuna opera pubblica significativa; se non addirittura aver lasciato le strade nel più totale abbandono.
Esprimiamo infine qualche riserva sulle ultime attività istituzionali che vengono svolte con criteri e metodi "elettoralistici" e non rispettosi della finalità istituzionale che invece dovrebbero avere: ci riferiamo in questo caso all'ultima iniziativa - prevista per legge - su metodi e procedure per la trasparenza della pubblica amministrazione.

dal Partito Democratico
Sezione di Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2014 alle 17:24 sul giornale del 28 marzo 2014 - 420 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, pd bastia, elezioni comunali bastia umbra 2014

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1Be