Piscina olimpionica chiusa, cittadini indignati: ''Altrove sarebbe stata un gioiello''

Degrado piscina olimpionica Assisi 2' di lettura 20/06/2014 - Riceviamo e pubblichiamo questo contributo del professor Alberto Pettirossi sulla piscina olimpionica di Assisi, chiusa per la stagione estiva a causa delle condizioni di inagibilità in cui la stessa versa.


«E così la piscina olimpionica di Assisi chiude. Dubito fortemente che l’anno prossimo riaprirà. Una struttura invidiata da tutti i comuni umbri, incastonata in un ambiente naturale meraviglioso, lasciata deperire progressivamente nel tempo quasi per giustificare l’attuale provvedimento.
Il sindaco e gli assessori, sempre tempestivi a inviare comunicati su qualsiasi piccola opera pubblica effettuata, questa volta hanno taciuto. Speravano che nessuno se ne accorgesse? Quando, attraverso la stampa on-line, ho saputo la notizia sono rimasto sbalordito.
La piscina, dove negli anni settanta, trascorsi le più belle estati della mia giovinezza, dove feci corsi di nuoto a centinaia di bambini, dove ripescai tanti bagnanti in difficoltà, ha serrato i battenti lasciando fuori tutti coloro che si stavano già preparando a recarvisi per godere della pace e della bellezza di quel luogo ameno.
Negli ultimi anni la frequentavo poco perché non sopportavo più l’acqua fredda e l’abbondanza di cloro, ma la seguivo da fuori e m’informavo sempre sulle sue condizioni. Sapevo che era malata, per l’incuria e l’abbandono in cui era stata lasciata da amministrazioni miopi, ma mai avrei immaginato che, all’improvviso, sarebbe morta.
Credo che altri comuni l’avrebbero tenuta come un gioiello, valorizzata turisticamente, pubblicizzata su tutto il territorio nazionale ed estero con invito a trascorrervi vacanze meravigliose. Invece nulla di tutto questo, ad Assisi, e non se ne comprende il motivo.
Certamente questa chiusura favorirà le piscine private del territorio, ma non voglio pensar male. Fatto sta che quando una tale struttura si chiude, la gente si abitua, l’interesse comincia a calare e si rischia di non riaprirla più. E’ un vero peccato. L’attuale amministrazione passerà alla storia anche per questo.»





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2014 alle 17:36 sul giornale del 21 giugno 2014 - 1777 letture

In questo articolo si parla di attualità, piscina, assisi, alberto pettirossi, piscina assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6aQ