Morte sub perugini: titolare diving indagato per omicidio colposo plurimo

Enrico Cioli, Gian Luca Trevani e Fabio Giaimo 1' di lettura 12/08/2014 - C'è un indagato per omicidio colposo plurimo per la tragedia che si è consumata in mare a Grosseto domenica scorsa quando tre sub di Perugia sono morti nelle acque intorno alle Isole Formiche. Si tratta del responsabile dell'Abc Diving di Talamone da cui è stata affittata l'attrezzatura.

A confermarlo all'Adnkronos, spiegando che si tratta di un'iscrizione tecnica in vista dell'autopsia e degli accertamenti sull'attrezzatura sequestrata, è il procuratore di Grosseto Francesco Verusio.
Nelle indagini scaturite dalla terribile vicenda che ha provocato la morte di Fabio Giaimo, Enrico Cioli e Gianluca Trevani si fa sempre più strada l'ipotesi che ad ucciderli sia stata l'aria 'sporca' nelle bombole.





Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2014 alle 15:19 sul giornale del 13 agosto 2014 - 1488 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, perugia, grosseto, bastia umbra, articolo, enrico cioli, gianluca trevani, morte sub

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8uQ