Cannara: al via la 34esima Festa della Cipolla

Festa della cipolla 2014 3' di lettura 02/09/2014 - Prende il via mercoledì 3 settembre la 34esima edizione della Festa della Cipolla, una tra le più conosciute e apprezzate rassegne gastronomiche dell’Umbria che esalterà il profumo e il sapore della gustosa cipolla di Cannara, utilizzata nei diversi menu per arricchire e impreziosire ogni pietanza, dall’antipasto al dolce.

Da prezioso frutto della terra ad oggetto di sperimentazione artistica, la Cipolla di Cannara si veste d’arte con un’apertura straordinaria e gratuita del museo cittadino per tutta la durata della ‘Festa della Cipolla’.
Inoltre, a partire da mercoledì 3 settembre, data di inizio della 34esima edizione della rinomata kermesse gastronomica cannarese, il Museo Città di Cannara ospiterà due mostre di artisti locali.
La prima è un’esposizione dal titolo ‘In Cipolla Rossa Veritas’ curata dal Maestro Paolo Massei, bevanate, e frutto di un insolito incontro tra l’arte contemporanea e la cipolla rossa. Massei propone la cipolla come strumento espressivo, cogliendone il valore creativo per forma, colore, sapore e per le storie che narra quale prodotto tipico di un territorio.
La seconda è una personale del pittore Antonio Coletti, anche lui umbro originario di Bastia Umbra e residente in Assisi. Accanto ai reperti archeologici provenienti dall’antico municipio romano di Urvinum Hortense e custoditi all’interno del Museo, il visitatore potrà apprezzare tele di grande forza espressiva raccontano il percorso umano verso itinerari di libertà ed espressioni del disagio contemporaneo, di cui l’antico nel suo peregrinare non è scevro. Entrambe le mostre saranno visitabili a partire dal 3 settembre presso il Museo Città di Cannara che per tutta la durata della Festa della Cipolla, dal 3 al 14 settembre, sarà aperto tutti i giorni dalle 18:00 alle 23:00 - il sabato e la domenica anche la mattina dalle 10:00 alle 12:00.
La mostra ‘In Cipolla Veritas’ si colloca nell’ambito del più ampio progetto di un Menu Artistico Letterario che si svolgerà giovedì 11 settembre a partire dalle 17:30, curato dalla Provincia di Perugia e dal Comune di Cannara in collaborazione con il ‘Gemellaggio di gusto’. Nelle sale del Museo, il pubblico potrà partecipare ad un percorso che si articola attraverso diverse forme espressive: la pittura, la musica, la poesia, la narrazione partendo dai prodotti della terra e dalla saggezza del coltivare. L’itinerario troverà il suo epilogo in Piazza IV Novembre con la quarta tappa del ‘Gemellaggio di gusto’ in cui la Cipolla di Cannara, regina della festa, incontrerà gli altri prodotti tipici dell’Umbria: il farro di Monteleone di Spoleto, la canapa di S. Anatolia di Narco, il sedano nero e l’olio extra vergine di oliva di Trevi. Il sindaco, Fabrizio Gareggia, esprime la soddisfazione dell’intera amministrazione per una festa che si prospetta di grande successo con un calendario ricco di eventi proposti in veste nuova ed originale e con un fiero sguardo al futuro per il ‘Patto di Amicizia’ che il 4 settembre verrà siglato con il comune americano di Walla Walla, capitale statunitense della cipolla dolce.
L’assessore alla Cultura, Adalgisa Masciotti: ‘La cipolla di Cannara è protagonista della festa non solo come prezioso prodotto tipico della nostra terra dalle sublimi virtù gastronomiche, ma anche come elemento che contraddistingue un territorio ed una identità comune evocandone tradizioni, storia e cultura. La cipolla è un frutto semplice ed umile, ma dotato di una ricchissima varietà di impieghi: gastronomici, terapeutici e medicamentosi che i cannaresi celebrano da 34 anni con una festa che quest’anno è pronta a rinnovarsi dal 3 al 7 settembre e dal 9 al 14 settembre’.





Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2014 alle 12:30 sul giornale del 03 settembre 2014 - 679 letture

In questo articolo si parla di cultura, cucina, festa della cipolla, gastronomia, cipolla, tradizione, cannara, comune di cannara, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9cr