Marcia della Pace: scout e Movimento nonviolento disertano la Perugia-Assisi

1' di lettura 11/10/2014 - L'Agesci e il Movimento nonviolento non saranno a Perugia il 19 ottobre per marciare contro la guerra. Le due associazioni non hanno aderito alla manifestazione organizzata dal comitato organizzatore della Tavola della Pace coordinata da Flavio Lotti e saranno assenti dopo che, per anni, hanno animato la marcia da protagoniste.

"Mi sembra abbastanza strano - ha dichiarato Lotti all'Adnkronos - è la prima volta che non partecipano. Non abbiamo nemmeno avuto modo di parlarne", ha aggiunto l'organizzatore.
"A tutti si chiede solo di aderire e partecipare", rilevano dal Movimento Nonviolento. "La gestione, l'organizzazione, l'immagine della Marcia sono in mano al cosiddetto 'comitato promotore' con una modalità, quanto meno, privatistica". Il Movimento è legato particolarmente all'evento essendosi costituito proprio in occasione di una marcia. Eppure, aggiunge in una nota il Movimento, "l'appello per la Perugia-Assisi è del tutto generico e superficiale" per il mancato coinvolgimento delle altre associazioni nella sua stesura.A fronte delle assenze importanti, ci saranno diverse novità a Perugia il 19 ottobre. "Ha aderito l'Unitalsi per la prima volta", annuncia Lotti. A marciare contro le guerre ci sarà anche Libera, l'associazione antimafia di Luigi Ciotti. "Non è questo il tempo di tacere e tanto meno di rimanere indifferenti davanti all'ondata di violenza che proviene - ha affermato l'associazione antimafia in una nota - dai troppi fronti di guerra che continuano a mietere vittime e a provocare sofferenze e distruzioni in tante parti del mondo".
(Adnkronos)





Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2014 alle 03:52 sul giornale del 11 ottobre 2014 - 836 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0VD