Capitale cultura 2019: la fondazione ringrazia anche la città di Assisi

15/10/2014 - Lo scorso venerdì 10 ottobre Perugia e Assisi hanno accolto la delegazione del panel di valutazione che il prossimo 17 ottobre assegnerà, dopo una audizione alle sei città finaliste, il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019.

Nel corso della giornata è stata mostrata ai commissari la città di Perugia, sono stati fatti visitare gli spazi culturali e sociali come l’ex carcere di Piazza Partigiani, la Rocca Paolina, il Teatro Turreno, l’ex mercato coperto, gli Arconi, San Francesco al Prato, Piazza del Bacio, che diverranno alcuni dei luoghi importanti del progetto Perugia 2019.
Studenti, giovani, cittadini, bambini, commercianti, operatori culturali di quartieri come Via della Viola, Via dei Priori, Borgo XX Giugno o Perugia Ponte San Giovanni hanno raccontato della città, del loro ruolo dentro il processo di candidatura, i progetti del programma di Perugia 2019.
Dopo aver incrociato lungo Ponte San Giovanni figuranti di tutte le manifestazioni storiche dell’Umbria, a testimonianza della dimensione regionale del nostro progetto, la visita si è conclusa ad Assisi, nell’ex spazio Montedison e a Palazzo Monte Frumentario, con la narrazione di una Assisi diversa dagli schemi tradizionali e un saluto di congedo da parte di tutti i soci fondatori e partecipanti della Fondazione Perugiassisi e dei sostenitori del progetto e quindi le istituzioni, gli imprenditori, le università e le altre istituzioni di alta formazione, le associazioni, la camera di commercio, le fondazioni bancarie.
Una grande prova di autenticità, serietà, efficienza e concretezza del progetto di Perugia 2019 che pensiamo sia stata notata e apprezzata.
Per questo volevamo dire, a nome della Fondazione Perugiassisi 2019, un semplice grande grazie a tutte le persone, le istituzioni e le realtà che hanno lavorato, in modo visibile, incrociando i commissari e raccontando in presa diretta il nostro progetto, e in modo invisibile, contribuendo col loro operato alla riuscita della visita. Uno sforzo collettivo che ha restituito la capacità di Perugia, di Assisi e dell’Umbria di poter diventare, per l’Europa, la Capitale della Cultura nel 2019.

da Bruno Bracalente
Presidente fondazione Perugiassisi 2019





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2014 alle 03:31 sul giornale del 15 ottobre 2014 - 406 letture

In questo articolo si parla di attualità, bruno bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/06Z