Tordandrea: varata ordinanza per riaprire il sottopasso bloccato

Sottopasso Tordandrea 15/10/2014 - Il sindaco di Assisi Claudio Ricci, di raccordo con l'assessore ai lavori pubblici Moreno Fortini, ha firmato ieri una ordinanza sindacale per riaprire, in tempi rapidi - massimo qualche giorno - la viabilità nel sottopasso stradale verso il paese di Tordandrea (chiuso con ordinanza della Provincia).

L'ordinanza sindacale, considerando la particolare urgenza di riaprire la strada principale verso Tordandrea (che sta creando molti disagi a cittadini e attività), autorizza gli uffici operativi del Comune di Assisi a svolgere opere di manutenzione tese a sistemare, provvisoriamente con asfalto, le griglie di adduzione dell'acqua in modo da riaprire il sottopasso alla viabilità in attesa di realizzare, a cura della Provincia di Perugia ente gestore della strada, le opere definitive programmate.

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci, in linea con l'interessamento e le sollecitazioni del consigliere Walter Almaviva (e confermando lo spirito di collaborazione con la Provincia di Perugia) intendono rispondere immediatamente alle attese dei cittadini. Quando c'è un problema bisogna, cita Claudio Ricci, intervenire subito superando complessità e operando con il buon senso teso a risolvere i problemi.

da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2014 alle 03:33 sul giornale del 15 ottobre 2014 - 687 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/062


Paolo Brufani

16 ottobre, 03:01
Ricci arriva quando i buoi sono usciti dalla stalla.rn"intendo rispondere immediatamente alle attese dei cittadini" scrive. Ma come si fa a dire "immediatamente" se interviene dopo 20 giorni di inerzia? (si noti che la strada era già chiusa il 25 di settembre, tra l'altro prima dell'ordinanza provinciale datata 29 settembre)soprattutto si è mosso dopo le proteste dei cittadini e gli articoli di stampa, altrimenti nemmeno se ne sarebbe accorto. E poi che fine ha fatto la promessa fatta in campagna elettorale di provvedere all'adeguamento complessivo della inportante struttura per ridare dignità ad una intera comunità? Altro che "intervenire subito superando complessità ....... ) sono passati tre anni !!!rnPaolo Brufani