Marcia Perugia-Assisi, Travicelli: ''La pace non ha bisogno di bandiere, ma di volontà''

Claudia Travicelli 18/10/2014 - Claudia Travicelli, consigliere comunale e capogruppo dei Democratici e Popolari per Assisi, ha aderito al Comitato organizzatore della Marcia Perugia-Assisi per la Pace, la fraternità e la solidarietà, che si svolgerà domenica 19 ottobre, rispettando profondamente il programma "Sui passi di Francesco".

“Quest'anno la Marcia Perugia-Assisi - ha sottolineato il capogruppo Claudia Travicelli - assume un significato ancora più grande, intenso e profondo, infatti si svolgerà a 100 anni di distanza dalla prima guerra mondiale, data storica che ci riporterà alla mente tante tristi situazioni e tanti fatti, che con la Pace non hanno avuto certamente nulla a che fare.
Speriamo che i tantissimi partecipanti e soprattutto le istituzioni tutte, prenderanno parte a questa “Marcia della Pace”, con umiltà, con una voglia vera di Pace e con grande responsabilità, sperando che il tratto che li condurrà da Perugia ad Assisi stimoli in loro la riflessione e li aiuti nel da farsi o per meglio dire su quello che si dovrebbe veramente fare per la Pace.
Soluzioni atte a convivere pacificamente per sostenere tutte le donne e gli uomini che abitano e vivono in aree del mondo senza garanzie e con molta povertà, salvaguardando la giustizia sociale e i diritti umani.
La Pace non ha bisogno di bandiere, di colori, di etichette, ma necessità di volontà, quella voglia e quelle azione che in tanti sbandiereranno domenica e che molto probabilmente già da lunedì, in molti se ne saranno dimenticati. Pace è una parola, che ancora oggi, in tanti luoghi rimane troppo lontana, Pace è un slogan a volte usato solo per farsi grandi, per fare le campagne elettorali o per farsi notare.
Nel mio cammino, durante la Marcia Perugia-Assisi di Domenica, silenziosamente e rispettosa del significato che dava alla Marcia Aldo Capitini, rifletterò come uso fare da anni durante questo cammino, sul vero significato dei miei passi e dei tanti passi di ognuno di noi, portando nel cuore, chi la Pace non ha, ma permettetemi anche e soprattutto, Io la mia marcia della Pace, oltre alle premesse sopra riportate, la dedico ai dipendenti dell’Ast di Terni, agli operai della Merloni, ai tanti operai e dipendenti, che ogni giorno si stanno battendo per il loro posto di lavoro e che troppo spesso, tornano a casa senza Certezze, senza Futuro, senza Pace! Pace per tutti!”

da Claudia Travicelli
Gruppo consiliare Democratici e popolari per Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2014 alle 02:30 sul giornale del 18 ottobre 2014 - 450 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudia travicelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aafT