Mentre impazza Halloween ad Assisi la diocesi si raccoglie in preghiera

Preghiera 31/10/2014 - In coincidenza con la vigilia della festa di Ognissanti, sempre più identificata con la festa di Halloween, all’Istituto Serafico nella giornata di oggi si prolungherà anche di notte l’adorazione permanente, che si fa ogni giorno da quando papa Francesco ha visitato Assisi il 4 ottobre 2013.

“Non vuole essere una polemica con le feste di Halloween, - dice il vescovo della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino - perché la preghiera è sempre costruttiva. E’ vero però che questo tipo di festa, che si va sempre più diffondendo, non appartiene alle nostre radici cristiane. Nella festa di tutti i Santi la Chiesa invita a mettere in evidenza la bellezza della santità, alla quale tutti siamo chiamati.
Essere santi non è cosa straordinaria: è vivere con amore, in sintonia con Dio e a servizio dei fratelli. Tanti santi ne sono testimoni. Ci ritroviamo in preghiera silenziosa, personale alla quale tutti potranno partecipare dalle 22 alle 6 del mattino. Lo facciamo al Serafico, perché questo Istituto è un luogo speciale – come ci disse il Santo Padre – dove mentre adoriamo l’Eucaristia, siamo messi a contatto anche con le sofferenze dei fratelli. Un vero laboratorio di amore, e dunque anche di gioia”.

dalla Diocesi
Assisi, Nocera Umbra, Gualdo Tadino




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2014 alle 03:21 sul giornale del 31 ottobre 2014 - 1248 letture

In questo articolo si parla di attualità, preghiera, assisi, diocesi di assisi nocera umbra gualdo tadino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaQg