Pista ciclabile di Rivotorto, Fioroni: ''L'ennesima bugia di Ricci''

2' di lettura 03/11/2014 - Per l’ennesima volta il sindaco di Assisi ha perso l’occasione per stare zitto evitando di raccontare l’ennesima bugia.

Il 19 ottobre 2014 un quotidiano sulla cronaca locale, riportava un articolo in cui Ricci annunciava soddisfatto l’accordo di programma con la Regione Umbria, prevedendo l’inizio dei lavori relativi alla realizzazione dell’ultimo tratto della pista ciclabile che avrebbe interessato il tratto di strada dal Santuario di Rivotorto a S. Maria degli Angeli, Teatro Lyrick, Piazza della stazione, entro l’estate, come al solito senza specificare di quale anno!
Non è stato però specificato dal Sindaco, forse distratto dai propri impegni elettorali, che il percorso della pista ciclabile è stato modificato, visto che dalla scorsa settimana sono stati apposti dei cartelli che indicano il percorso della pista ciclabile Spoleto-Assisi, percorrendo a Rivotorto Via Frate Egidio, Via S. Maria della Spina, Via Sacro Tugurio e proseguendo per Via della Regola e Via Francesca, senza giungere a S. Maria degli Angeli come precedentemente previsto e più volte sbandierato.
Chiunque si chiederebbe, data l’ampiezza della carreggiata, dove verrà realizzata la corsia ciclabile.
La possibilità più concreta è quella che prevede l’individuazione del percorso ciclabile percorrendo le vie sopracitate, senza la realizzazione di nessuna segnaletica orizzontale, né corsia né cunetta percorribile dai pedoni a causa delle erbacce e degli sterpi per la negligenza dell’amministrazione alle manutenzioni, esponendo comunque pedoni e ciclisti ai consueti pericoli.
L’ennesima sconfitta, l’ennesimo nulla di fatto per un Sindaco troppo impegnato alla propria ascesa politica, sempre anteposta al bene pubblico.
Dopo la chiusura del punto nascita dell’Ospedale di Assisi, la reiterata sconfitta nei vari gradi di giudizio sulle quote Rosa, le ordinanze sul rave alla Rocca di Assisi, la schiacciante sconfitta nel progetto inizialmente chiamato “PerugiAssisi 2019”, che successivamente ha visto Assisi declassata venendo rinominato “Perugia 2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria”, le ordinanze riguardanti il sottopasso di Tordandrea di proprietà esclusiva della Provincia, Ricci incassa l’ennesima figuraccia.
Il comune di Assisi merita un Sindaco, presente, interessato, che preferisca l’essere all’apparire su giornali e social network con chiacchiere da bar ma soprattutto prodigo al bene comune e non a quello proprio e di pochi altri.

da Emidio Fioroni
Gruppo consiliare lista Bartolini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2014 alle 03:37 sul giornale del 03 novembre 2014 - 629 letture

In questo articolo si parla di attualità, lista bartolini, emidio fioroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaVN