Bastia Umbra: suap Isa, per Bastia popolare ''manovra fondamentale per la città''

Nuovo Isa Bastia Umbra 1' di lettura 18/11/2014 - Riunitosi in data 13 novembre, il consiglio comunale ha approvato all'unanimità il Suap (sportello unico attività produttive) relativo al nuovo insediamento dell'azienda ISA che nonostante le voci sulla possibile delocalizzazione ha deciso di rimanere nel territorio bastiolo, dove conta circa 50 anni di attività.

La lista Bastia Popolare dunque è orgogliosa del lavoro portato avanti in primis dal proprio Assessore Francesco Fratellini.
Tale manovra ha infatti permesso, con la permanenza della storica azienda, di valorizzare ancora la città di Bastia ed in particolare la zona (Cipresso-Ospedalicchio), che contrariamente di quanto asserisce il Partito Democratico, a parere della lista, non viene penalizzata bensì arricchita da un'importante realtà produttiva (che tra l'altro conta una destinazione produttiva all'estero del 75%, in ben 107 paesi) e dalla viabilità che sarà rinnovata specie con le circolazioni rotatorie di via Madonna di Campagna e di via Hanoi.
La pratica prevede inoltre il mantenimento nel bastiolo di circa 900 persone (e dunque il coinvolgimento di altrettante famiglie), la totale copertura fotovoltaica e il bilancio energetico zero grazie alle tecnologie che saranno adottate nella struttura per l'ottimizzazione energetica.
Un lavoro fondamentale dunque, riguardante 17 ettari e un investimento di circa 20 milioni, per uno stabilimento diviso in quattro blocchi che in totale andrà ad occupare 80.000 metri quadrati. Un'iter durato più di 2 anni e che oggi la lista si sente di annunciare con orgoglio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2014 alle 03:59 sul giornale del 18 novembre 2014 - 416 letture

In questo articolo si parla di economia, bastia umbra, lista civica bastia popolare, bastia popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abF4